di


Nuiit Eyewear entra a far parte della collezione permanente del Museo dell’Occhiale

NUIIT copia

Dalla protezione degli occhi nasce la ricerca di Nuiit Eyewear, dall’idea di Marco Ribaldone, manager con anni di esperienza nel settore ottico. Per questo il suo primo modello richiama gli antichi strumenti di protezione in legno e in osso realizzati a mano nell’antichità dai popoli Inuit, i primi a produrre maschere facciali, oggi chiamate occhiali, perché in quelle terre la luce è bella ma abbagliante.

Oggi il brand italiano entra a far parte della collezione permanente del Museo dell’Occhiale di Pieve di Cadore con il suo modello iconico Nuiit C214S caratterizzato dal Light Shadow, una banda sfumata che attraversa ciascuna lente seguendo l’orizzonte visivo per proteggere l’occhio dalla luce solare diretta e da quella riflessa.

Tutti i modelli Nuiit montano lenti in vetro ottico temprato con la fusione di Terre Rare che aumentano la percezione del contrasto e del colore oltre a dare una visione 70 volte più nitida rispetto alle comuni lenti di plastica. Dettagli rifiniti a mano accostati alla componente hi-tech: il design e il concept, rigorosamente Made in Italy, riescono ad unire in modo equilibrato negli occhiali Nuiit la tradizione con l’innovazione.

“La selezione da parte del Museo dell’occhiale di Pieve di Cadore ci rende orgogliosi – afferma Marco Ribaldone di Nuiit – perché esso è un pezzo di storia, un patrimonio culturale importante e poterne far parte rappresenta una grande gratificazione del nostro lavoro. Uno stimolo a fare sempre meglio, proseguendo sulla strada della ricerca tecnologica per raggiungere la più alta protezione ed il comfort di uno dei nostri più importanti organi: gli occhi. Il nostro obiettivo è poter consegnare all’Italia e al mondo occhiali di qualità sempre migliore”.

www.nuiit.it

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *