di


Non solo moda, ora il marchio Byblos è anche bijoux

Siglato un accordo quinquennale con l’azienda marchigiana Osa Gioielli per la produzione e la distribuzione di anelli, bracciali, collier

A meno di un anno dal lancio della sua prima collezione Orologi, il marchio iconico di moda Byblos mette piede nel settore del gioiello. È l’azienda marchigiana Osa Gioielli a produrre e distribuire – secondo quanto stabilito dall’accordo quinquennale siglato tra le due società – i Byblos Jewels, nei negozi da settembre. La parte creativa è affidata a Manuel Facchini, direttore artistico dell’azienda di moda fondata nel 1973 e famosa per i suoi abbinamenti audaci e sofisticati.

Da un lato, dunque, la creatività che negli ultimi 4 decenni ha contraddistinto il brand, e dall’altro l’esperienza della Osa Gioielli, nel settore dei bijoux da vent’anni. “Byblos e Osa Gioielli condividono una storia fatta di passione – ha commentato Mathias Facchini, Ceo di Swinger International Spa, azienda che detiene il marchio Byblos -: attraverso questa partnership realizzeremo qualcosa di veramente nuovo, dedicato a chi ama l’autentico stile Byblos, espressione di un’anima italiana, contemporanea e giovane”.

L’acciaio, a volte lucido e a volte opaco, si accosta a un design moderno in prodotti interamente made in Italy, pronto per essere abbinato alle fantasie geometriche e optical che hanno creato l’identità Sexties di Byblos. Oriental style per la linea ispirata agli antichi ricami e alle geometrie arabe accanto all’animo più minimal: charms, girocolli, anelli, bracciali, orecchini o puri segni preziosi vivono di suggestioni in cui simboli e loghi sono riprodotti in oggetti semplici, per la donna ma anche per l’uomo. Di grande impatto la collezione Cuorissimi, esaltata dalla elegante bellezza della testimonial di Osa Gioielli, Cristina Chiabotto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *