di


Neri Romualdo, un codice etico per progettare bellezza

Neri Romualdo ha tutte le carte in regola per una produzione responsabile, ha adottato un codice etico comportamentale per il rispetto dell’ambiente e delle persone, è certificata R.J.C. (Responsible Jewellery Council) e S.A.G.OR. ( Servizio di Analisi e Garanzia dell’Oreficeria creato dalla Camera di Commercio di Arezzo), autoproduce energia solare. Fatti concreti, una filosofia aziendale che la Neri Romualdo di Arezzo mette in pratica quotidianamente per una tutela consapevole della bellezza e del benessere. E coerentemente, il brand progetta bellezza, in oro bianco, giallo e rosso.
Lo fa con il bracciale in maglia grumetta a filo triangolare in oro giallo, canone d’eleganza indifferente a mode e tempi, esaltato dalla radiosità di colpi di diamante in bianco.
Appartengono invece alla collezione Twist ed alla collezione Drappeggio i pendenti in oro giallo, bianco e rosso, vorticose sinuosità che rifrangono riflessi di luce, estrose texture generate da un mestiere meticoloso ed esigente.

pendenti-neri-romualdo
In oro bianco il bracciale schiava della collezione Spirografo (lastra ed elettrofusione diamantate a mano), altro classico della gioielleria d’alta gamma; la centralità è impreziosita dalla riproposizione in oro bianco di uno sfavillante vortice di luce.

schiava-neri-romualdo
Sono produzioni realizzate interamente nei laboratori interni alla Neri Romualdo con tecnologie d’avanguardia, riservate a chi sa apprezzarne armonia e classe.
A VicenzaOro fino al 25 gennaio, pad. 4 stand 512. Quindi in volo per la Hong Kong Jewelry Fair, postazione 3CON – 91.

www.neriromualdo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *