di


Natus di Francesca Mazzotta

Quando codici diversi creano disarmonie tra l’uomo e la Natura

Nantus, bracciale

La Natura immaginata dalla designer di gioielli Francesca Mazzotta non è affatto rassicurante, piuttosto ha le sembianze di una giungla misteriosa piena di insidie, una realtà da cui difendersi e della quale è difficile coglierne i messaggi, come il ronzio di una mosca che infastidisce al solo fine di attirare attenzione per essere ascoltata e che invece viene scacciata perché molesta. Ecco dunque un camaleonte che investe le sue doti mimetiche per adattarsi. Un camaleonte fissato nel momento in cui tenta di mangiare l’insetto per un gioiello spunto di riflessione su ciò che l’uomo stesso si sta procurando, mettendo a repentaglio la propria e l’altrui esistenza. In sintesi è la sua nuova collezione NATUS, in argento bagno in oro e pietre, presentata alla XII Florence Biennale di Firenze dove si è aggiudicato il 3° premio Leonardo da Vinci in Fashion & jewellery.

francesca mazzotta.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dinacci 1280×90