di


Natale tra le strade italiane del lusso

Da Milano a Napoli, da Venezia a Bologna passando per Firenze il fronte unico dei commercianti: rendere le festività un’esperienza di acquisto unica


Finita l’estate arriva il Natale, subito, in men che non si dica. Neppure il tempo di riporre costumi e creme solari che già il profumo delle caldarroste rimpiazza quello delle pesche e le note di White Christmas obliano i tormentoni ascoltati in spiaggia.

È tempo di felicità e poco importa se il meteo promette ancora giornate di solleone.

L’aria è impregnata di buono e di bello e nelle vie dello shopping, già dal giorno dell’Immacolata, si va alla ricerca del regalo perfetto tra il calore delle luminarie e vetrine che concorrono ad intonarsi al clima di festa. Attraversando lo stivale in lungo e in largo attirano come sirene facendo di una passeggiata una emozionante esperienza.

Ma perché l’incanto sia realmente tale le principali strade del lusso investono in termini di accoglienza.


LU__5397-min

Milano


Guglielmo Miani - Presidente Montenapoleone District
Guglielmo Miani – Presidente Montenapoleone District

A Milano la fa da padrone il MonteNapoleone District che oltre al lusso punta alla solidarietà come quando lo scorso anno, grazie al contributo dell’associazione, è stato illuminato il Ponte Lambro perché anche le periferie, terreno fertile per progetti di valore, possano vivere la magia delle feste.

Stiamo lavorando da anni per migliorare la percezione di Milano come meta turistica anche a Natale”.

Ha detto a Preziosa Magazine Guglielmo Miani, Presidente MonteNapoleone District. “Questo è uno degli scopi principali della campagna Unexpected Milan, organizzata da MonteNapoleone District in collaborazione con il Comune di Milano, partner della nostra Christmas Shopping Experience, e alcuni dei più prestigiosi hotel 5 stelle lusso di Milano e, per la prima volta, di Como. Grazie a questo progetto è possibile scoprire una Milano diversa, personalizzando il proprio soggiorno nei minimi particolari”.

 


Ponte vecchio-min

Firenze


E se nella patria del ‘panaton’, si guarda anche ai margini della città, Firenze non è da meno come ha spiegato Laura Giannoni Peruzzi, Presidente Associazione Ponte Vecchio. “Il Natale per noi rappresenta un’occasione per dare un segnale di vicinanza a situazioni difficili. Lo abbiamo fatto, in passato, donando un defibrillatore pubblico, il primo in città, e lo scorso anno raccogliendo fondi per la comunità di Grisciano colpita dal terremoto del 2016.” Un’altra città al fianco dei più deboli ma anche una città che vanta un viavai di turisti senza eguali, pur se ha subìto una profonda trasformazione di acquirenti negli ultimi anni.

Laura Giannoni- Presidente Associazione Ponte Vecchio
Laura Giannoni- Presidente Associazione Ponte Vecchio

Il grande flusso di cittadini stranieri che affolla il nostro centro storico si concentra per lo più dopo il Natale e fino all’Epifania. Ci fanno visita soprattutto asiatici, cinesi ma anche indiani e coreani, e stiamo assistendo al lento ritorno dei russi e degli americani, questi ultimi storicamente i più appassionati del nostro made in Italy”. Ma nella città che si specchia nell’Arno qual è il regalo più venduto? “Certamente il gioiello di lusso, ma si fa spazio anche l’argento e i tanti pezzi unici espressione dei nostri artigiani”. Anche quest’anno l’associazione lavorerà per rendere la visita al nostro magnifico ponte ancora più suggestiva: come sempre sarà a cura nostra la realizzazione delle luminarie che addobberanno le antiche arcate mentre le vetrine delle singole attività saranno realizzate dagli associati in base ai propri gusti.


napolinapolinatale

Napoli


E a Napoli terra di forti tradizioni, come si vive il Natale?

Carla Della Corte - Presidente Chiaia District
Carla Della Corte – Presidente Chiaia District

Per il 2018 stiamo lavorando a una ‘Chiaia incantata’. Per il nostro primo Natale, da quando ci siamo costituiti formalmente in associazione lo scorso febbraio – racconta Carla Della Corte, Presidente Chiaia District associazione nata in seno a Confcommercio – abbiamo pensato ad una illuminazione dal tema fiabesco, farfalle, stelle e pacchetti regalo addobberanno le strade del Chiaia District, con l’intenzione di restituire a piazza San Pasquale, il vero cuore di questa zona, l’attenzione che merita.

Ci siamo già presi cura delle aiuole e dello spazio pubblico e intendiamo arricchirlo con concerti all’aperto per accogliere i clienti, quelli fidelizzati ma anche i turisti che fin dall’8 dicembre vengono in visita in città, in arrivo soprattutto dalle altre regioni d’Italia. Vogliamo riconqu

istare con la bellezza e l’eleganza quella fascia di consumatori che negli ultimi anni ha preferito i centri commerciali o gli acquisti online. Il Natale non è più la festa di una volta ma resta un’occasione tra le più importanti, soprattutto per prodotti come il gioiello moda, in argento e con pietre, che in questo periodo dell’anno vince di gran lunga su quello di alta gamma, destinato alla celebrazione di altre occasioni”.


borgo

Roberto de Laurentiis - presidente Consorzio Antico Borgo Orefici
Roberto de Laurentiis – presidente Consorzio Antico Borgo Orefici

Non solo Chiaia; a Napoli anche Borgo Orefici si veste a festa per il Natale con un’ iniziativa voluta dai gioiellieri presenti nella zona, che con luminarie a tema  illumineranno le serate delle festività.

Il presidente del Consorzio Antico Borgo Orefici, Roberto De Laurentis, ha commentato: “È una bellissima iniziativa che darà lustro alla nostra antica zona orafa. Il Natale è un momento di tradizioni e in questa città, più che altrove,  la tradizione e l’arte tramandata per generazioni, consentono oggi alle aziende storiche, di evolvere  in  prestigiosi marchi di respiro  internazionale, conosciuti e apprezzati dagli italiani e dai turisti, che speriamo saranno numerosi anche questo Natale”.


Bologna

bologna natale lusso


E dopo essere scesi giù giù fino alla città di Partenope risaliamo al centro nord, verso est, precisamente a Bologna dove il Natale continua ad attrarre in Galleria Cavour circa il doppio del flusso medio che si registra durante l’anno. “Qui da noi l’aria di festa inizia a sentirsi già a novembre” ha detto Massimiliano Bianco, Presidente Consorzio Galleria Cavour.

Massimiliano Bianco - Presidente Consorzio Galleria Cavour
Massimiliano Bianco – Presidente Consorzio Galleria Cavour

È il periodo in cui organizziamo il Christmas Party invitando clienti delle boutique, autorità e personaggi di spicco, offrendo musica, cibo e tante sorprese. È anche l’occasione in cui «accendiamo il Natale», inaugurando il sistema di luminarie che parte dai portici di ingresso. La possibilità di fare acquisti in Galleria Cavour è trasversale, si passa dai grandi marchi di lusso a firme più accessibili, con un target medio-alto.

Per un 10 per cento a Natale dobbiamo dire grazie ai turisti, che sono sempre più numerosi in città e arrivano soprattutto dall’Asia (Cina, Corea, Giappone) ma anche dal Nord Europa e dalle Americhe. Per le grandi griffe al top delle vendite restano comunque i cinesi. Le aspettative per il prossimo Natale sono dunque positive, rispetto allo scorso anno ci attendiamo un 10 per cento di ingressi in più, confermando la stagione invernale come la più redditizia per le nostre boutique”.


venezia natale def

Venezia


Claudio Vernier - Presidente Associazione P.zza San Marco
Claudio Vernier – Presidente Associazione P.zza San Marco

E Venezia? È tra le città più visitate ma a Natale raddoppia il suo fascino. “L’effetto scenico delle luminarie e delle decorazioni creative, realizzate dalla ditta italiana Blachère, è stata, in passato, di forte impatto visivo. Lo scorso anno, inoltre, l’Associazione Piazza San Marco ha spostato l’albero natalizio in una zona della Piazza più centrale, creando, soprattutto nelle ore serali un flusso maggiore di persone. La speranza è quella di offrire un’esperienza piacevole e incantata, in linea con il clima natalizio. Non abbiamo dati precisi sulle vendite e sui flussi di visitatori, ma l’impressione generale è che ci sia un’inversione di tendenza nel periodo natalizio e che la tipologia di visitatori sia di alta qualità. Per il 2018, l’Associazione Piazza San Marco riproporrà l’Albero in Piazza, ma stiamo pensando anche ad altre iniziative, che comunicheremo a breve”. Ha dichiarato Claudio Vernier, Presidente di Associazione Piazza San Marco.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dinacci 1280×90