di


Mostra sul corallo a Trapani, domani un focus destinato ai più giovani

Apertura straordinaria domani fino alle 23 dopo la chiusura della conferenza organizzata nell’ambito dell’esposizione al Museo Pepoli

Domani a Trapani un momento speciale di approfondimento nell’ambito della mostra “I grandi capolavori del corallo”: a partire dalle 19 si svolgerà una conferenza che accoglierà oltre 150 ragazzi.  “Il Corallo a Trapani, dal recupero della tradizione alle nuove prospettive”, questo il tema dell’incontro fortemente voluto dall’Associazione Orafi di Trapani che ha collaborato all’organizzazione della mostra che dal 18 maggio è ospitata nel Museo Pepoli dopo una lunga permanenza a Catania. 

“Attraverso la riscoperta dei tesori che il nostro settore può vantare vogliamo intraprendere un nuovo e più stimolante confronto con i giovani e creare inediti interessi nei confronti del mondo orafo”: così spiega l’iniziativa Danilo Gianformaggio, Presidente dell’Associazione trapanese degli Orafi aderente a Federpreziosi, che sarà relatore insieme a Valeria Li Vigni, direttore del Museo. Organizzata dai Club Rotaract della zona Draepanum in collaborazione con l’Associazione Orafi, la conferenza sarà seguita da una speciale visita guidata alla mostra: per l’occasione il Museo resterà eccezionalmente aperto sino alle ore 23.

L’esposizione è stata concepita fin dall’inizio, infatti, non solo come mostra di capolavori del corallo prodotti tra il 17esimo e il 18esimo secolo, ma anche come luogo di incontro e scambio di idee attraverso visite guidate, tavole rotonde, incontri con maestri artigiani e giovani designer, volti a coinvolgere la comunità cittadina e gli appassionati d’arte.

Dopo il successo riscosso alla Fondazione Puglisi Cosentino di Catania, la Mostra –  organizzata dalla Fondazione Puglisi Casentino con il sostegno della Fondazione Roma Mediterraneo – è approdata lo scorso 18 maggio al Museo Interdisciplinare Regionale Agostino Pepoli di Trapani. A cura di Valeria Patrizia Li Vigni, presenta al grande pubblico un corpus di 130 opere d’arte, capolavori dal valore inestimabile, e rende omaggio a quel rapporto privilegiato della città di Trapani con il corallo, già celebrato da importanti eventi espositivi come “L’arte del corallo in Sicilia”, a cura di Maria Concetta Di Natale e Corrado Maltese, tenutasi presso il Museo Pepoli di Trapani nel 1986. Non è un caso che intorno alla città siciliano ruotino tanti eventi legati al corallo: grazie ai suoi abili artigiani, Trapani è stata infatti per secoli la depositaria di una raffinata produzione artistica apprezzata a livello internazionale.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *