di


Mondo Prezioso, festa per i 20 anni del Tarì

Proseguono le celebrazioni per l’anniversario: dal 29 aprile al 2 maggio sold out per l’edizione primaverile del Salone. Giannotti: “Una fiera, ma soprattutto un sistema di imprese”

Tarì_mondoprezioso_maggio 2016

Proseguono i festeggiamenti per il ventennale del centro orafo Il Tarì: le celebrazioni passano per Mondo Prezioso, il Salone dedicato al gioiello contemporaneodi scena da venerdì 29 aprile a lunedì 2 maggio. Una fiera che da 18 anni si riconferma uno degli appuntamenti più importanti per il settore in Italia: sold out l’edizione alle porte, con 480 espositori, 400 insediate all’interno del Tarì e 80 realtà simbolo della gioielleria made in Italy.

Tra gli appuntamenti da non perdere, la mostra “Seduzione senza tempo. Corallo e cammei tra memoria e modernità”, promossa da Assocoral – Associazione nazionale italiana produttori di corallo, cammei e materie affini e curata dall’antropologa Cristina Del Mare, che sarà inaugurata sabato 30 aprile alle 12 nella Hall principale del Tarì. La mostra indagherà l’interazione tra il linguaggio della moda e del gioiello, partendo dalla sapienza artigianale di 30 aziende associate che esporranno collezioni private di haute joaillerie realizzate in corallo e cammei, provenienti da Torre del Greco(Napoli). Un percorso visivo completerà l’esposizione attraverso i molteplici linguaggi legati all’iconografia del corallo che hanno ispirato l’immaginario haute-couture delle maison del calibro di Valentino, Gattinoni, Sarli, Alexander McQueen, ma anche quello della fotografia di moda.

Seduzione senza tempo_Gianni-De-Benedittis-per-futuroRemoto-681x1024

(Uno dei gioielli alla mostra “Seduzione senza tempo”: Gianni De Benedittis per FuturoRemoto)

Nel giorno conclusivo, lunedì 2 maggio, il convegno “Novità legislative, tecniche e tracciabilità nel settore gioielliero: opportunità e problematiche”, organizzato insieme a Federpreziosi Confcommercio e Confindustria Federorafi: la tavola rotonda vedrà la partecipazione di Claudio Tomassini, esperto di diritto del settore orafo e tutela della proprietà̀ intellettuale; Elio Poma, direttore tecnico del Laboratorio Saggio Metalli Preziosi della Camera di Commercio di Vicenza; Giuseppe Aquilino, presidente Federpreziosi Confcommercio, Vincenzo Giannotti, presidente del Tarì e Steven Tranquilli, direttore Federpreziosi Confcommercio e moderatore dell’incontro.

L’export sarà potenziato dal progetto “Tesori nascosti”, un evento di incoming buyerorganizzato in collaborazione con Ice – Istituto nazionale per il commercio estero, nell’ambito del piano Export Sud. L’evento, per i 50 buyer da 11 paesi, inizia oggi: fino a sabato incontro business to business con le aziende del Tarì, gli espositori e una selezione di imprese di Assocoral a Torre del Greco, in cui sarà presente anche Paola Guida, direttore di Ice Hong Kong. Domani visita alla scuola e al museo del corallo di Torre del Greco con diversi meeting, mentre sabato pomeriggio la delegazione dei buyer approderà alla Reggia di Caserta.

www.mondoprezioso.tari.it

Tarì_mondoprezioso_maggio 2016_esterna

Intervista a Vincenzo Giannotti, presidente del Tarì

Vincenzo Giannotti presidente TarìSi susseguono i cambiamenti e le evoluzioni in casa Tarì. Nuovi accordi e partnership, confronto diretto con il fronte internazionale – una selezione di imprese insediate nel centro orafo di Marcianise ha da poco fatto ritorno da VicenzaOro Dubai, dove ha esposto in una collettiva sotto l’egida del Tarì – e un evento, il consolidato Mondo Prezioso, che si arricchisce sempre di tante novità. A parlarne a Preziosa Magazine è Vincenzo Giannotti, presidente del Tarì.

Presidente, come si sta evolvendo il Tarì?

“Ci poniamo sempre più come punto di riferimento dell’intera regione, ma sempre più in ottica nazionale. Il cambiamento passa attraverso i nuovi accordi con Fiera di Vicenza, ma anche con Arezzo Fiere, nell’ottica, voluta dal Ministero dello sviluppo economico, di una ottimizzazione del comparto fieristico e di una maggiore complementarità. L’obiettivo è di superare le logiche territoriali e presentarci nel mondo come prodotto Italia. Il Tarì, sotto questo aspetto, può apportare un contributo importante non solo come ente fieristico, ma soprattutto come sistema imprenditoriale di successo”.  

Quali novità possiamo aspettarci per l’edizione di Mondo Prezioso, ormai alle porte?

“La rassegna è andata sold out in tempi rapidissimi. In fiera ci saranno rappresentanze di tutti i distretti produttivi italiani. Una grande novità è la mostra promossa da Assocoral, che farà anche da scenario per l’inaugurazione del Salone. Un dialogo importante tra moda e corallo, ma tutto nel segno della sostenibilità della risorsa. Un punto su cui l’Associazione guidata da Tommaso Mazza punta molto e rispetto al quale ho l’onore di essere stato scelto come portavoce, soprattutto nel percorso verso la candidatura del corallo e del cammeo di Torre del Greco a patrimonio dell’Unesco”. 

Quali aspettative nutre il mercato interno rispetto alla ripresa?

“Ci sono timidi segnali positivi. Quello che però è ormai una certezza è che il gioiello italiano è sempre più forte all’estero: la sua immagine nel mondo si è riscattata riguadagnando posizioni grazie alla sua alta qualità, alla ricerca, allo stile. Sono sicuro che la collaborazione che stiamo avviando con gli altri distretti consoliderà ulteriormente questo ruolo”.

Mondo Prezioso è una tappa dei festeggiamenti per i 20 anni del centro?

“Ne è parte. Il culmine delle celebrazioni lo avremo con l’edizione di ottobre, dal 7 al 10, con cui chiuderemo questo importante anniversario. Dopo il fortunato evento Tarì Bijoux, andato in scena a marzo, avremo anche due special events per le vendite ‘pronto’: le date del 12-13 giugno saranno riservate alle collezioni estive, mentre quelle del 27-28 novembre a quelle natalizie”. 

 


1 commento

  1. Angelo D'A'angelo says:

    Oggi con questo evento possiamo affermare che il tari’ e’ una realta’ che si e’ imposta nel tempo con le sue aziende, seguendo tendenze e dando a la possibilita’a noi dettaglianti la scelta di molteplici prodotti. Altra nota positiva e merito viene dal presidente Vincenzo Giannotti che con le sue strategie di marketing ha elevato la suddetta realta’ portando il Tari nel mondo, e luce all’eccellenza del made in Itali.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *