di


Moda e accessori uomo, Dell’Oglio: Piace lo stile deciso

Il presidente della Camera Italiana Buyer Moda commenta i risultati delle settimane dedicate al Menswear tra Londra, Firenze, Milano e Parigi

Mario Dell'Oglio ritratto

Sperimentazione e ricerca premiano aziende e retailer: lo stile deciso piace al consumatore finale. Ne è convinto Mario Dell’Oglio (in foto), presidente di Camera Italiana Buyer Moda, che fa un primo bilancio delle settimane dedicate alla moda maschile PE 2016 susseguitesi a Londra, Firenze, Milano e Parigi. “Le due città italiane continuano a rappresentare appuntamenti importanti per la moda maschile, significative le proposte in termini di ricerca e qualità. Soprattutto in queste ultime edizioni di giugno in cui Parigi si è mostrata meno effervescente del solito – ha commentato Dell’Oglio -. Ho notato una grande libertà di espressione e sperimentazione da parte delle grandi Maison che, inevitabilmente, si riflettono anche sulle dinamiche di Mercato dell’abbigliamento e degli accessori maschili. A Milano, in particolare, hanno sfilato in passerella scelte radicali e fuori schema, anche di rottura con il passato”.

L’uomo disegnato dalle sfilate di giugno si libera da formalismi e sperimenta canoni stilistici di forte antitesi con la tradizione. Aumentano così le possibilità e i criteri di scelta dando nuovi stimoli al Mercato. “Un panorama di proposte più diversificate e creative assicura performance migliori – prosegue Dell’Oglio, quarta generazione dell’illustre famiglia palermitana che dal 1890 consiglia e veste la nobiltà e l’alta borghesia con abbigliamento e accessori di lusso -. Il menswear sta registrando infatti forti segnali di ripresa perché si sta avvicinando alle attitudini di acquisto legate alla moda femminile, più empatiche e immediate. Una nuova tendenza che piace sempre di più al cliente finale e che premia anche noi buyer che stiamo investendo moltissimo nel rendere i nostri retail più aperti, ricettivi e flessibili alle nuove idee, anche le più sovversive”.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *