di


Moda, 700mila euro per le aziende lombarde

Aperto oggi il bando per il percorso–export finanziato dalla Camera di Commercio di Milano: destinatarie le imprese di abbigliamento, accessori e calzature pronte a sbarcare negli Usa

Camera Commercio Milano_Moda_aziende

Un contributo importante all’export della moda lombarda arriva dalla Camera di Commercio di Milano per aiutare le aziende a posizionarsi sul mercato statunitense. Al via un “percorso – export” con 700mila euro di finanziamenti a disposizione delle imprese del settore moda ed in particolare dell’abbigliamento (sia marchi affermati sia emergenti), calzature e accessori moda. Il percorso prenderà il via a giugno con un’attività di comunicazione ed esplorazione delle opportunità del mercato statunitense.

Culmine dell’operazione sarà la partecipazione con stand alla Fiera di settore EDIT New York in programma dal 18 al 20 settembre 2016, mentre la conclusione consisterà in un’attività di follow-up per garantire il mantenimento dei contatti avviati. Per questa iniziativa le imprese milanesi potranno usufruire di agevolazioni partecipando a partire da oggi al bando internazionalizzazione della Camera di commercio di Milano che mette a disposizione 700 mila euro di contributi.

Camera Commercio Milano_Moda_aziende

L’operazione si basa su una profonda analisi dei rapporti che legano la moda lombarda agli Stati Uniti: un rapporto solido, stando ad un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati Istat anni 2015 e del 2014. L’export di abbigliamento, tessili e accessori ha superato, infatti, il miliardo di euro, +12,2% nel 2015. Gli Stati Uniti sono il secondo partner internazionale per il settore dopo la Francia e prima di Hong Kong e Germania: i maggiori esportatori di fashion sono le aziende di Milano, che con 600 milioni di euro rappresenta oltre la metà del totale lombardo (+11,5% in un anno), Como con 118 milioni circa (+5,4%) e Bergamo con 67 milioni (+26,7%).

Seguono Varese e Brescia, entrambe in forte crescita, rispettivamente: +59% e +31,6%. La moda rappresenta così un nono delle esportazioni lombarde in USA. Ma Como pesa per un terzo (33%) e Mantova e Milano un sesto. Rispetto alla media lombarda, Como è più specializzata in tessuti, Milano in capi di abbigliamento finiti e articoli da viaggio e pelletteria, Mantova in abbigliamento e maglieria, Pavia in calzature, Como e Lecco in altri prodotti tessili tra cui passamanerie, ricami, pizzi e merletti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Orizzontale AMERICA