di


Misani apre a Milano

UN ANNO DALLA SVOLTA, GIORGIO DAMIANO CI RACCONTA LA NUOVA AVVENTURA


Scultura, visione, arte, passione, audacia, ingegno, tradizione. C’è tutto questo nei gioielli Misani, un marchio che, a partire dagli anni ’60, ha letteralmente contribuito a scrivere la storia della gioielleria italiana, grazie all’estro creativo e alla personalità del suo ideatore Ivo Misani.

Oggi siamo già a oltre un anno dall’avvio di una fase di rilancio per il brand che, entrato nel mirino dell’imprenditore Marco Bartolomei estimatore e collezionista di opere d’arte moderna e contemporanea, oltre che appassionato di design, dal 2014, grazie a nuovi investimenti, affronta una nuova era.

A pochi giorni dall’apertura del negozio in Via Ponte Vetero a Milano, l’amministratore delegato Giorgio Damiano racconta a Preziosa come sta procedendo questa avventura.

Giorgio Damiani
Giorgio Damiano

I gioielli Misani si sono sempre distinti per il loro forte carattere, in gran parte strettamente legato a quello del suo autore. Come pensate di rinnovare un marchio senza snaturarne i tratti peculiari?

Quando, ormai tempo fa, il marchio fu rilevato dalla sorella di Ivo Misani fu subito chiaro che abbinati al brand vi erano competenze notevoli, a partire dagli artigiani e dagli orafi. Rilevammo più di quattromila disegni, un’ottima base su cui costruire le nuove collezione.”

Ma il design di un tempo, per quanto all’epoca considerato d’avanguardia, può funzionare ancora?

“Dal punto di vista della creatività è Susanna Roda, ex ufficio stile in Dolce & Gabbana che ha il delicato compito di confrontarsi con l’impronta originale di Misani e declinare la nuova produzione in collezioni che interpretino modi e sensibilità di oggi. Si tratta di riattualizzare gioielli e concetti forti senza che la natura iconica ne venga sminuita o, peggio, dia vita a ‘oggetti neutrali’. Ci aiuta senza dubbio in questo l’esperienza di artigiani orafi che con Ivo Misani hanno lavorato fianco a fianco per anni.”

misani apre a milano

A settembre inaugurerete il negozio milanese, in via Ponte Vetero nel cuore di Brera. Cosa succederà dopo, pensate di ampliare la distribuzione?

“Con il punto vendita torna a Milano un punto di riferimento della gioielleria italiana, dopo circa sei anni, e per Misani si tratterà di un notevole banco di prova, oltre che di un primo importante traguardo. Il nostro è un marchio conosciuto soprattutto nel Nord Italia, per cui avremo molto da fare per rendere omogenea la distribuzione sul territorio nazionale. In Italia non prevediamo di aprire altri punti vendita, ma puntiamo alla distribuzione nelle gioiellerie. Ci auguriamo che la clientela più affezionata di Misani possa tornare ad apprezzare la qualità eccellente e l’unicità delle nostre creazioni che già hanno amato: è da qui che stiamo ripartendo. Per quanto riguarda l’estero, ci stiamo muovendo con una squadra giovane e attiva, anche dal punto di vista della comunicazione. Stiamo già ottenendo buoni riscontri, in Svizzera, negli Stati Uniti, a Tokyo e, in generale, alle fiere di settore.”

Cosa si aspetta da questo viaggio?

Entusiasmo e apprezzamento per l’intero progetto. Sono allo stesso tempo curioso ed emozionato: l’idea di poter finalmente toccare con mano le reazioni dei clienti storici a questo cambiamento radicale, mi attrae molto, non lo nascondo.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *