di


Mipel, appuntamento numero 111 dal 12 febbraio

Tendenze, artigianato, glamour: la manifestazione internazionale celebra la pelletteria e l’accessorio moda anche con una mostra a Palazzo Morando

conferenza_mipel_matteo-zara-r-braccialini-cristina-tajani-f-giacomotti-r-briccola-min
La presentazione della prossima edizione di Mipel, dal 12 al 14 febbraio a Fieramilano Rho

Al via domenica 12 febbraio MIPEL con la sua edizione numero 111: TheBagShow, presso Fiera Milano-Rho, e ‘MIPEL in città’, il 13 e 14 febbraio, con la mostra “Inside Out. The social life of bags” a Palazzo Morando, che racconta l’artigianalità e il design delle borse italiane e la loro funzione nell’evoluzione dei ruoli femminili, dagli Anni Sessanta ad oggi. L’esposizione sarà aperta gratuitamente al pubblico il giorno successivo, martedì 14 febbraio. Promossa da Aimpes con il supporto del Ministero dello Sviluppo Economico e di ITA – Italian Trade Agency –  l’esposizione curata da Fabiana Giacomotti, scrittrice e docente di Linguaggi della Moda all’Università “La Sapienza” di Roma, è mirata a valorizzare al tempo stesso il design delle borse italiane e la loro funzione. Attraverso l’esposizione di 42 borse iconiche – rappresentative del proprio momento storico per forma e design – e dei libri e gli oggetti che le hanno idealmente occupate anno dopo anno, verrà evidenziato lo speciale rapporto fra la donna e questo indispensabile accessorio di moda.

La mostra, che partirà poi per l’estero, è stata resa possibile dalla disponibilità di importanti archivi d’impresa e archivi museali, ma anche di collezionisti privati e del team Mipel, e raccoglie borse e accessori di: Araldi 1930, Amato Daniele, Bianchi e Nardi, Bonfanti, Borbonese, Bottega Veneta, Braccialini, Bric’s, Capaf, Olop, Fendi, Fendissime, Fermoda, Ferragamo, Gherardini, Giancarlo Petriglia, Gucci, Leu Locati, Lexiapel, Parmeggiani, Plinio Visonà, Prada, Roberta di Camerino, I Santi, Serapian, Trussardi, ma anche borse e piccola pelletteria anonima, di linea innovativa. Il catalogo si presenta come un mazzo di carte per giocare al “Mercante in fiera”, dove borse e simboli si legano secondo la creatività e l’estro pittorico dell’illustratore Federico Bassi, realizzato a tiratura limitata in soli duecento esemplari.

mipel_immagine-catalogo-mostra-inside-out-the-social-life-of-bags_mipel111-min
Il catalogo della mostra “Inside Out the social life of Bags”

La rassegna dedicata alle eccellenze della pelletteria Made in Italy ed internazionale occuperà invece 10.000 metri quadrati di area espositiva a Rho: oltre 300 aziende tra brand noti, griffe emergenti e trend setter avranno la possibilità di incontrare oltre 12.000 buyer internazionali interessati alle migliori realtà del mondo pelletteria ed accessorio.

Un’edizione che segna il passo del rinnovamento del tema e della campagna, realizzata dal giovane artista figurativo e performer Federico Bassi: un globo sospeso in cui borse e accessori si intrecciano in una trama metaforica sviluppata sulla indissolubile e dinamica relazione fra tre elementi – cielo, uomo e terra -, il cui cuore è la città di Milano. Il globo si lega anche al significato simbolico del numero di questa edizione Mipel: 111, la cui somma forma un 3 e a cui si ispira l’allestimento dei padiglioni.

mipel_e-vite-mostra_inside-out-the-social-life-of-bags_mipel111-min
La nuova grafica di Mipel, ad opera dell’artista Federico Bassi

Le due aree già lanciate nelle scorse edizioni, THE GLAMOUROUS e SCENARIO, continuano a crescere. La prima, patrocinata da Camera Italiana Buyer Moda-The Best Shops, è l’innovativo punto di congiunzione tra top buyer italiani e stilisti emergenti e diventa vetrina speciale per L’Inde Le Palais di Bologna con Juhree Erba, Bernardelli di Mantova con Irma Cipolletta, O’ di Parma con C4PSUL4 e Tessabit di Como con Officina del Poggio.

La seconda, Scenario, palcoscenico più alternativo del salone dedicato ai new brand e alle realtà più di ricerca del panorama accessori, consolida la sua collaborazione con Camera Nazionale della Moda Italiana e promuove l’incontro tra creatività italiana e mercati esteri. Quattro buyer internazionali, i coreani Ilmo, Galleria e Louis Club e l’americano Jarbo “sponsorizzano” quattro designer italiani, rispettivamente Paola Fornasari, Monteneri, Delicatezzen e Silvia Giovanardi.

Le tendenze saranno in scena nella Trend Area, spazio dedicato alle style directions in cui buyer e stampa potranno trovare una selezione delle migliori proposte presentate dalle aziende espositrici. Anche per questa edizione il contest THE ICONS premierà quattro finalisti per le categorie Small Leather Goods, Travel Luggages, Nomadic Dreamer e Digital Urbanity, scelti da una giuria composta da buyer internazionali chiamati a giudicare i prodotti esposti in questa area speciale.

Gli studenti del Biennio specialistico in Fashion and Textile Design di NABA- Nuova Accademia di Belle Arti, con cui Mipel ha dato via a una collaborazione, hanno inoltre ideato cinque progetti basati sulla reinterpretazione di cinque borse iconiche che saranno esposte all’interno del Glammy Boulevard. Rinnovato il patrocinio di AIMPES – Associazioni Pellettieri italiani – per ITALIAN ARTISAN, la piattaforma B2B online 100% Made in Italy che mette in contatto i migliori artigiani specializzati nella manifattura di calzature, accessori e abbigliamento con designer emergenti e rivenditori internazionali. Italian Artisan sarà presente alla prossima edizione di MIPEL e terrà workshop formativi mirati a spiegare come accelerare le vendite tramite strumenti digitali e processi semplificati di internazionalizzazione.

Siglato infine l’accordo con Federazione Moda Italia che sarà presente in fiera a sostegno delle imprese e degli imprenditori del comparto con attività di consulenza e promozione. Il Salone è patrocinato dal Comune di Milano e beneficia del supporto del Ministero dello Sviluppo Economico e di Agenzia ICE a sostegno delle fiere italiane e del Made in Italy.

mipel.com/it/


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dinacci 1280×90