di


Mio padre era etico ma non se ne accorse. Ingenuità e greenwashing

blogminieri

Mio padre era etico. Ma non lo sapeva, e se lo avesse saputo non lo avrebbe detto. Al suo tempo se si valeva qualcosa non si era etici: si era onesti oppure corretti oppure generosi. Nessuno però cercava di celebrarsi da solo e ci si imbarazzava anche se i complimenti venivano dagli altri. L’umiltà era una dote degli artigiani orafi napoletani. Troppo c’era da imparare ancora per potersi vantare.

Mio padre era socialmente responsabile ma, preso da mille cose (era anche un discreto pittore) non ebbe mai il tempo di rendersene conto: avviava ragazzi alla professione e si curava del loro destino, spiegava ai clienti le tecniche di lavorazione, dichiarava i materiali al meglio delle sue conoscenze. Il nostro mondo (con dentro mio padre) esisteva prima che gli americani teorizzassero la Responsabilità Sociale di Impresa, cioè che i comportamenti giusti sono valori importanti come i soldi. Applica procedure corrette, rispetta dipendenti, partner, fornitori, clienti, ambiente e avrai diffuso valore oltre il prodotto che metti in vendita. Che cosa hanno inventato gli economisti che mio padre non sapesse?

La domanda me la faccio da solo a Vicenza mentre scorrono le diapositive della nostra presentazione come Comitato Etico di Assogemme. Niente, solo la pubblicità. Oggi, come aziende, dobbiamo mostrare quanto siamo virtuosi, corretti, responsabili, compliant. Potremmo essere etici con più pudore?

Difficile, se l’aspetto strumentale supera quello sostanziale, se mi usi un po’ di carta riciclata e mi urli che hai salvato le foreste. Salva davvero le foreste e fai in modo che i clienti lo scoprano dai giornali.


1 commento

  1. marco p says:

    L’umiltà è una parola sconosciuta ai più, ma tutti pronti a dichiararsi etici. c’è davvero un problema, ormai il pubblico (la massa) non compra un prodotto migliore, ma vuole solo la pubblicità che ha quel prodotto, non importa tanto il prezzo ma quanto è famoso, se non dura un anno non è un problema… Così possono comprarsi il modello nuovo…..


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *