di


Mille et un joyaux and rock the casbah!

Questo è il periodo migliore per programmare un viaggio in Marocco e scoprire tre musei pieni di fascino tra Marrakech e Rabat  che raccontano la storia del gioiello berbero.

Musée des Bijoux Nawahi di Marrakech

Il più “giovane” e meno noto è il Musée des Bijoux Nawahi di Marrakech. Inaugurato a marzo del 2013, nel cuore della caotica medina marocchina, il percorso espositivo offre una panoramica dei monili della gioielleria nawahite. Il museo, disposto su due piani, è dotato di un ristorante e di un delizioso rooftop. Sempre a Marrakech, presso il Jardin Majorelle, luogo in cui  sono sparse le ceneri dello stilista Yves Saint Laurent, sorge il curatissimo Berber Museum. Costruito nel dicembre del 2011 il museo etnografico ospita un’ampia sezione di gioielli con un allestimento di grande impatto. Gli ornamenti  tribali sono notoriamente specchio dello status sociale della donna che li indossa e qui si possono qui ammirare le tecniche di lavorazione come smalto, filigrana, niello e stampaggio che caratterizzano le diverse regioni.

Musée des Bijoux Nawahi di Marrakech

Infine il Musée National des Bijoux di Rabat situato presso l’incantevole Casbah des Oudaias, dal luglio del 2002 ospita una ricca collezione di gioielli che rivela la ricchezza delle opere realizzate lungo il corso della storia. Il museo è diviso in cinque sezioni che ripercorrono la storia della gioielleria marocchina e mostrano ai visitatori gli strumenti del mestiere. Ornamenti femminili e maschili, la maggior parte d’argento, sono di grandi dimensioni e costellati di paste vitree, smalti e pietre preziose. Un percorso narrativo dalla preistoria ai tempi moderni con distinzioni regionali degli ornamenti urbani di Fez , Meknes, Tangeri, Tetouan, Rabat, Salé e rurali dell’ Alto Atlas , Anti – Atlante, Medio Atlante, Sahara.

I gioielli berberi stanno tornando di grande attualità. Uno dei brand di abbigliamento più cool del momento K.t.z. “Kokon to Zai”, caratterizzato dal forte grafismo, ha creato una collezione proprio ispirata questi ornamenti. Con massicci gioielli berberi che diventano preziose borchie su corpetti in pelle o decori sui bomber.

Musée des Bijoux Nawahi di Marrakech

 

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *