di


Mido saluta l’edizione 2016 con il segno più

Più aree, più espositori, più visitatori: il Salone milanese dell’ottica registra +7% di ingressi raggiungendo il record di oltre 52mila presenze.

Numeri record per l’edizione numero 46 di MIDO: segno “più” su tutti i fronti per il Salone milanese dell’Ottica, inaugurato sabato e conclusosi ieri. Più spazi espositivi – la nuova area MORE! come satellite del Design Lab – più espositori e più visitatori. Cresciuto il numero e la qualità delle aziende, con 106 nuove presenze e il meglio del settore provenienti da tutto il mondo, e viene raggiunto un nuovo record storico di oltre 52mila presenze, con un aumento del 7% rispetto al 2015.

Mido saluta l’edizione 2016 con il segno più

Un comparto in netta crescita su tutti i mercati, quello dell’occhialeria: secondo l’Anfao, l’associazione di categoria dei produttori, l’eyewear sembra essere il settore che ha sfrutta al meglio  il quadro complessivo non solo sui mercati internazionali, dove segna un nuovo record di esportazioni, ma anche nel mercato interno che, finalmente, nel 2015 è tornato a crescere. La produzione dell’occhialeria italiana nel 2015 è stata di 3.566 milioni di Euro, in crescita del 12,5% rispetto al 2014: il numero totale delle aziende è rimasto sostanzialmente costante, alcune chiusure sono state bilanciate da nuove aziende, soprattutto medio-piccole che si sono affacciate sul mercato, testimoniando una buona vitalità complessiva del settore. Nel 2015 si contano quindi 870 aziende a livello nazionale (+0,2% rispetto al 2014).

Mido saluta l’edizione 2016 con il segno più

Le esportazioni, di montature, occhiali da sole e lenti, che assorbono quasi il 90% della produzione del settore, sono cresciute del 12,3% rispetto al 2014, raggiungendo il valore di 3.442 milioni di euro (nuovo valore record). Quanto alle tendenze registrate al MIDO, la parola d’ordine è stata osare: una stagione così sfarzosa nel mondo dell’occhialeria non si era mai vista tra forme e materiali eccentrici, modelli ingioiellati e kitsch, Cat-eye e modelli tondi anni ‘70 con lenti colorate e iridescenti.

“La nostra sfida era non solo replicare il successo dell’anno scorso – ha commentato il presidente di MIDO Cirillo Marcolinma provare a fare di più. Grazie alla partecipazione e all’impegno di tutte le aziende, i buyer e i media che ci hanno confermato la loro fiducia, siamo riusciti ancora una volta a riaffermare la leadership mondiale di questo grande evento. La
qualità dei prodotti, degli interventi e degli ospiti che abbiamo visto a MIDO sono la dimostrazione dell’ottimo risultato raggiunto anche quest’anno”.

Mido saluta l’edizione 2016 con il segno più

“I riscontri giunti dagli espositori – ha commentato il Vicepresidente di MIDO Giovanni Vitalonitestimoniano il clima positivo e proattivo che ha dominato questa edizione, rafforzando la convinzione che la continua e incessante dedizione alla ricerca e allo scouting di nuove realtà imprenditoriali sia la strada giusta da percorrere”.

MIDO 2016 è stato anche più social: rispetto alle edizioni precedenti, si è registrato l’aumento del 100% di contenuti e interazioni riguardanti la fiera. L’hashtag ufficiale #MIDO2016 è stato utilizzato dagli utenti della rete in oltre 10mila post su Instagram e Twitter, mentre dall’apertura dell’evento i fan su Facebook sono cresciuti di oltre 2000 nuovi contatti. Mido dà appuntamento alla prossima edizione, dal 25 al 27 febbraio 2017.

www.mido.it

Mido saluta l’edizione 2016 con il segno più

 

Altri Gioielli


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *