di


Metalli preziosi, la marcatura laser è operativa

Espletate anche le ultime formalità per apporre il marchio di identificazione con il laser: sono on line i moduli di domanda per le imprese orafe

Marcatura Laser_foto da Confartigianato

(Esempi di marcatura laser su metalli preziosi. Foto tratta dal sito di Confartigianato)

È ufficialmente operativa la nuova procedura per apporre il marchio di identificazione sugli oggetti in metalli preziosi con la tecnologia laser. Con nota prot. 82934, il Ministero dello Sviluppo economico ha reso disponibili sul proprio sito tutti i moduli necessari alle imprese orafe per avviare la procedura.

Nella nota vengono anche indicati gli importi provvisori dei diritti di segreteria da corrispondere. Il Decreto del 17 aprile 2015 concernente “Disposizioni tecniche di dettaglio per l’applicazione del marchio di identificazione e l’indicazione del titolo legale sugli oggetti in metallo prezioso con la tecnologia laser”, infatti, prevede che i costi per la predisposizione dei Token Usb siano a carico dell’azienda richiedente, e sono stabiliti sotto forma di diritti di segreteria.

Descritti nel dettaglio i diversi versamenti per diritti ed imposte che le imprese devono effettuare a seconda che utilizzino: solo la marcatura tradizionale; solo la marcatura laser; entrambe le marcature. L’importo del diritto di segreteria è pari a 70,00 euro per la richiesta di ciascun Token Usb, 155,00 euro, per l’attivazione del servizio di marcatura laser e 77,00 euro per il rinnovo del servizio.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *