di


Messico, la Cibjo promuove la cooperazione in America Latina

Il presidente Cavalieri presente all’inaugurazione di Expo Joya: approvato un protocollo di tre associazioni di gioielleria della regione

Cibjo Messico

L’America Latina è sempre più centrale nel settore della gioielleria e delle gemme: lo conferma la presenza di Gaetano Cavalieri, presidente della Cibjo, all’inaugurazione di Expo Joya a Guadalajara, dove è stato ospite della Cámara de Joyería y Platería de Jalisco, uno degli stati del Messico. Qui, il numero uno della Confederazione mondiale della gioielleria ha approvato un protocollo di intesa sottoscritto dalle associazioni di settore di Messico, Perù e Colombia finalizzato a una maggiore cooperazione multilaterale.

“La consapevolezza che l’America Latina è una forza sempre più importante nel nostro business, non solo come produttore di materie prime, ma anche come design, produttori e mercato consumer, è aumentata significativamente negli ultimi anni”, ha detto Cavalieri (a sinistra) , che ha suggerito la sempre maggiore implementazione degli standard e delle norme della Cibjo nella regione.

La città di Guadalajara, la capitale finanziaria dello Stato messicano di Jalisco, è un  player centrale nel settore della gioielleria messicana, generando direttamente e indirettamente più di 20.000 posti di lavoro e ospitando la produzione di circa il 70% di gioielli in oro e argento del paese. La città è sede di più di 1.500 punti vendita ed è la sede di Expo Joya, la più grande fiera di gioielli dell’America Latina. La regione di Jalisco è anche un importante produttore di materie prime, fornendo circa 7,5 tonnellate di oro e 140 tonnellate di argento all’anno.

Proprio a Expo Joya Gaetano Cavalieri ha tagliato il nastro insieme a Miguel Cotero, presidente della Cámara de Gioielli y Platería de Jalisco, in compagnia di Jorge Díaz Aristóteles Sandoval, Governatore dello Stato di Jalisco, ed Enrique Alfaro Ramírez, sindaco di Guadalajara.

“Con una popolazione di oltre 122 milioni di persone e un settore di vendita al dettaglio che sta crescendo a un tasso annuo  di quasi il 5 per cento, il Messico è sul punto di diventare un mercato di livello mondiale – ha commentato Cotero -. Come industria, ci siamo impegnati a fare sentire la nostra presenza, sia in America Latina sia a livello internazionale come generatore di crescita economica e di un modello di business etico e responsabilità sociale delle imprese. Consideriamo il nostro coinvolgimento nella governance pubblica del settore , attraverso la Cibjo, come componente chiave di questo processo”.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *