di


Meno vigilanza privata, diminuisce la sicurezza: sempre più paura tra cittadini e imprese

Oggi a Roma la presentazione del report 2013 di Federsicurezza: nell’ultimo anno nessun investimento per il 28,8% delle aziende di sicurezza

Negli ultimi dodici mesi il 28,8% delle imprese di sicurezza non è riuscito a fare investimenti negli ultimi 12 mesi e il 36,5% non ipotizza a breve di farne: sono solo alcuni dei dati contenuti nel Rapporto Federsicurezza 2013 intitolato “Il Default della vigilanza privata: Italia meno sicura”, che sarà presentato oggi a Roma nella sede nazionale Confcommercio.

Lo studio segnala il calo complessivo del comparto: le guardie particolari giurate sono diminuite del 2% e gli istituti di vigilanza privata mostrano maggiore sofferenza e un quadro finanziario più precario rispetto a imprese di altri settori.

L’Italia, secondo il quadro che viene fuori da dati di istituzioni diverse – il Censis, che evidenzia una crescente paura tra gli imprenditori, soprattutto rispetto alla microcriminalità; l’Osservatorio Europeo sulla sicurezza , i cui risultati indicano che i cittadini temono di essere derubati sia nelle proprie case che per strada e il Ministero dell’Interno, che conta 5 reati al minuto – è un paese sempre meno sicuro: cresce la paura reale, ma anche quella percepita.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *