di


Mediterraneo, la voglia di essere se stesse

Come bonbon tenuti insieme da delicati anelli in argento, una sinfonia di fresche emozioni, un must che si addice, quasi, ad ogni look. Sono le creazioni della Mediterraneo, uno stile sospeso tra il bucolico ed il gypsy, un cult molto appassionante.

Ogni elemento è un contrappunto in una vivace combinazione di forme e colori che sembra nata dall’istinto di uno smaliziato designer. Con la sua nuova collezione Napoletano conferma ancora una volta che la moda non vuole compromessi, ecco allora gioielli dall’anima easy che trascinano nel piccante mood estivo, piccole gioie che non possono mancare tra gli accessori di una vera fashionist.

La nuova collezione della Mediterraneo si presenta come il glamour più atteso, la risposta giusta alla gran voglia di primavera, di sole, di allegria, e piace da morire perché predilige non discostarsi di molto dai consueti canoni delle ultime tendenze ma, anzi, ama seguirle e farle proprie spuntandole lì dove qualche inefficace eccesso potrebbe violare i limiti della raffinatezza che intende mantenere nelle linee delle sue creature, per una più attenta rispondenza alle richieste di oggi.

Che siano collane, bracciali, orecchini, l’argento accompagna delicatamente le pietre semipreziose in soluzioni romanticamente effervescenti, un solare linguaggio cromatico stravagante e sofisticato che dalle profonde tonalità plum sfiora il pallore della luna; diverse interpretazioni di una immaginifica tavolozza dalla quale Mediterraneo ruba i verdi delle giade succose come kiwi, le arcobalenanti striature dell’agata, il cocente rosso arancio della corniola, il sofisticato viola delle ametista che sconfina nel sensuale aubergine, quello che domina negli orecchini, per intendersi, le limpide trasparenze del quarzo e il violento giallo del citrino per combinarli in un puzzle capriccioso che cattura fiori, gocce, elefantini, beads, rombi. Un must have giovane  sorprendentemente versatile, una risposta all’intima vanità delle donne.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *