di


Master fondazione il Tarì, in passerella i gioielli degli allievi

Fili di argento attorcigliati all’infinito fino a comporre una sagoma dalla forma irripetibile, ricoperta di pietre, rigorosamente non preziose.

Enormi bracciali color oro come anelli sovrapposti ma riuniti in un unico massiccio cerchio dai diametri asimmetrici.

Ovali d’argento attraversati da tessuto rosso cherise, che prosegue lungo fino ai fianchi come un foulard.

Bracciali-polsino con Swarovski e lacci in pelle scamosciata.

Tutti metà gioiello e metà indumento.

Compaiono al collo, sui polsi e tra i capelli delle modelle che hanno sfilato ieri 28 aprile durante l’evento conclusivo del Master in Design Moda e Gioiello realizzato dalla Fondazione il Tarì in collaborazione con Città della Scienza, master finanziato dalla Regione Campania – Assessorato alle Politiche giovanili.

Location della sfilata, il Plart, il Museo della plastica in via Martucci a Napoli. A ideare, disegnare e produrre abiti e gioielli in passerella i venti allievi del master, che hanno realizzato il defilé dal tema “Uno, nessuno e centomila”: cinque linee per cinque mood diversi, selezionati dagli stessi allievi del corso ed attribuiti alla maison da loro creata, Lyssa, dal nome della dea greca della follia.

«In un tempo relativamente breve hanno appreso grandi competenze – ha dichiarato Andrea Maria Romano, direttore del corso – e il risultato finale è stato incredibile. Una sfilata di alto livello, davvero, e interamente autoprodotta. In più questo evento costituisce il loro primo contatto vero con il mondo “esterno”: la collezione, infatti, non è sperimentazione, è vendibile».

All’evento che ha portato in passerella i lavori degli allievi del master in Design Moda e Gioiello hanno partecipato il presidente del Tarì Gianni Carità, il vicepresidente Vincenzo Giannotti e il presidente della Fondazione il Tarì Fulvio Tessitore.

Nella foto in alto, Andrea Maria Romano, direttore del corso, Fulvio Tessitore, presidente della Fondazione il Tarì, e e Alfonsina De Felice, assessore regionale alle Politiche giovanili


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *