di


Maestri del gioiello, un’edizione speciale per l’Expo

Da venerdì 12 giugno torna la rassegna di gioielleria nel centro di Milano: pezzi unici disegnati da maestri orafi italiani per l’Esposizione Universale

Maestri del gioiello-Gioiello-di-Nicola-Tursi---indossato

Una decima edizione davvero speciale per Maestri del Gioiello, la Rassegna Nazionale Oreficeria Artigiana d’Eccellenza che da venerdì 12 a domenica 14 giugno celebra l’Expo. Patrocinato da Regione Lombardia e Comune di Milano, l’evento è  promosso dall’Associazione Culturale ed Artistica Iperbole con il supporto organizzativo di Eventi Doc di Myriam Vallegra e del gruppo orafi Maestri del Gioiello. Il prossimo weekend al Palazzo dei Giureconsulti, nel cuore di Milano, saranno esposti i gioielli di maestri orafi provenienti da tutta Italia, tra i quali molti appositamente disegnati in vista dell’Expo inaugurato venerdì scorso.

Maestri del gioiello_Gioiello-Cristian-Aiello---detail-collier-tanzaniti-fancy-unheated-and-diamonds

(Collier di Cristian Aiello)

Gioielli ma anche dimostrazioni dal vivo di tecniche orafe – con la possibilità di far realizzare un gioiello personalizzato da acquistare – e gallerie fotografiche condiranno la Mostra Nazionale di Oreficeria Artigiana d’Eccellenza, che presenta oggetti preziosi dai differenti stili e caratteristiche, un evento che nasce e cresce a Milano dal 2009.

Maestri del gioiello_Anello-di-Luciano-Capossela

(Anello di Luciano Capossela)

Tra i maestri orafi presenti alla prossima edizione, Luciano Capossela, dalla Campania, che lavora con materiali come perle, pietre, corallo, avorio fossile o ceramica a terzo fuoco smaltata e policromata, e Nicola Tursi, dalla Basilicata (nella foto d’apertura, un suo gioiello).

In questa edizione speciale di Maestri del Gioiello verranno inoltre presentati anche alcuni gioielli ispirati al titolo di Expo 2015 “Nutrire il Pianeta. Energia per la Vita”, appositamente realizzati ed esposti per l’occasione. Parure, collier, anelli, ciondoli, orecchini, spille, in metalli e pietre preziose, a volte con anche contaminazioni di materiali più comuni come ebano, avorio, legno e metalli non nobili, rappresentano numerose tecniche tipiche dell’oreficeria, specchio di differenti specificità territoriali, quali la filigrana abruzzese e quella sarda, le tecniche di lavorazione celtiche, longobarde ed etrusche, gli smalti, sempre però contrassegnate da personali interpretazioni e stili unici.

Maestri del gioiello_Gioiello-Melanzana-di-Officina-orafa-di-Antonio-Migliozzi

(Gioiello Melanzana di Officina orafa di Antonio Migliozzi)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *