di


Il Gruppo Louis Vuitton diventa azionista di Hermès International

LVMH Moët Hennessy Louis Vuitton, il gruppo leader mondiale dei prodotti di lusso, ha annunciato di aver acquistato il 14,2% del capitale sociale della società di Hermès International.

L’obiettivo di LVMH – che conta tra i propri marchi De Beers, Hublot, Zenith, Tag Heuer e Dior Watches – è di essere un azionista di lungo termine: non c’è l’intenzione di prendere il controllo della società – fanno sapere dal Gruppo – ma quella di contribuire al mantenimento delle caratteristiche alla base del successo mondiale di Hermès. Nessuna intenzione da parte di LVMH di lanciare un’offerta pubblica di acquisto, né di entrare nel consiglio di amministrazione.

Gli eredi del fondatore continuano a detenere il 70% del capitale: il futuro di Hermes era stato oggetto di molte ipotesi dopo la morte a maggio del suo carismatico leader Jean-Louis Dumas.
«Sosteniamo senza riserve la loro strategia – ha detto Bernard Arnault –, non c’è motivo di cambiarla: è una società che ha ben gestito la crisi».
Attualmente, LVMH possiede direttamente il 14,2% del capitale di Hermes e il 2,9% sotto forma di azioni convertibili, per un totale di 17,1% per il quale ha pagato 1450 milioni di euro. Nessuna indicazione è stata data sull’identità di coloro che hanno venduto le azioni a Bernard Arnault.


1 commento

  1. LVMH-Hermès, i vertici del marchio francese chiedono ad Arnault di ritirarsi dall’acquisizione « preziosa magazine says:

    […] A pochi giorni dalla notizia dell’acquisizione, da parte del Gruppo Louis Vuitton, del 17,1% del capitale di Hermès (direttamente per il 14,2%, il 2,9% sotto forma di azioni convertibili), un giornale svizzero riprende una intervista ai vertici del marchio francese pubblicata su Le Figaro. […]


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *