di


Lusso, esclusività e valore a Iberjoya Forever

Si terrà dal 24 al 26 settembre tra i giardini della Casa de Campo a Madrid l’atteso Salone Boutique di inizio autunno, Iberjoya Forever, appuntamento con un evento utile da inserire nelle agende di tutti i professionisti del settore e nel quale si daranno appuntamento la gioielleria di lusso, di alto valore, e quella commerciale, ad un prezzo accessibile al grande pubblico.

Iberjoya-forever-fiera-di-madrid-1

Con l’inizio della stagione feriale, il settore spagnolo dibatterà con le istituzioni la necessità che la politica fiscale europea non commetta il grave errore di tassare ulteriormente l’acquisto di un oggetto di lusso e che la distribuzione della ricchezza sia ab initio e non si realizzi attraverso tasse che carichino i costi diretti al settore del lusso. Una politica orientata in questo senso, infatti, metterebbe in difficoltà sia milioni di artigiani in tutto il mondo, sia le industrie del settore che generano posti di lavoro ma, soprattutto, sarebbe un rischio per la memoria collettiva del “saper fare”, che andrebbe persa se non esistesse una domanda di questo tipo di prodotti.

Iberjoya-forever-fiera-di-madrid-1

Alcuni anni fa Forbes ha pubblicato una lista delle caratteristiche che un oggetto di lusso dovrebbe possedere visto dalla prospettiva di un acquirente, anche se le stesse sono attribuibili anche al commerciante: Garanzia, con restituzione dell’importo pagato, se necessario; esclusività, ossia l’idea che l’acquirente si senta unico; qualità, dal momento che il prodotto deve compiere le aspettative; valore in denaro, adattato al prodotto. Ci sono prodotti carissimi che non si adattano all’importo che si paga per gli stessi; trasparenza, ossia onestà con il cliente.

Iberjoya-forever-fiera-di-madrid-1

Orecchini per una neonata possono costare, per esempio, dai 30 ai 200 euro – spiegano gli organizzatori di Iberjoya per far comprendere il significato di questa lista -. La gioielleria commerciale contiene tutte le caratteristiche sopra elencate tranne probabilmente l’esclusività perché, fortunatamente, sono molte le neonate che portano orecchini. Quello che differenzia un gioiello di 30.000 euro da un altro oggetto di lusso dello stesso valore è che il prezzo che si paga per il primo è adattato al prodotto, ossia il gioiello vale il prezzo pagato. Un prodotto costoso senza gli elementi intrinseci sopra elencati, non possiede realmente il valore marcato dal prezzo. E quindi, in questo senso, molti degli oggetti non accessibili al grande pubblico non possono essere considerati beni di lusso”.

Quello che certamente possiede la gioielleria è l’autenticità: l’acquirente potrebbe non sentirsi unico, ma sicuramente sentirà che il suo acquisto è autentico.

Iberjoya-forever-fiera-di-madrid-2


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *