di


Louis Erard, classicità e spirito contemporaneo

Louis Erard avrà anche 86 anni, -sostiene Alain Spinedi, CEO Louis Erard- ma non ha una ruga! Anzi, con questi orologi perfettamente ancorati al tempo del XXI secolo, il marchio sembra ritrovare una seconda giovinezza. Un nuovo slancio che ci permette di rinnovare il nostro credo: prodotti a prezzi accessibili”. E l’86enne Maison di La Chaux de Fonds ne mette immediatamente in pratica le convinzioni, dando ancora più lustro alla Collezione Excellence.

louise-erard2

L’ultimo nato, Excellence Regulateur Black PVD 86 236 NN 12 con calibro automatico Sellita SW 200 e complicazione Dubois Dépraz, è un regolatore di rango, dal quadrante tenebroso e di carattere su cui svettano ore e secondi decentrati, disponibile anche in versione crono (Excellence Chrono Date 71 231 NN32 con calibro automatico ETA 7753).

louise-erard4Inversione di rotta invece per l’Excellence Guilloché (Calibro ETA 7001 RE9 a carica manuale): si resta in ambito regolatori ma muta decisamente l’assetto estetico, sopravanza la sobrietà e si affina ulteriormente il gusto, la forte attrattiva viene affidata innanzi tutto alla finitura guilloché del quadrante, adesso total white, che oltre ai quadrantini ore e secondi, ne accoglie un terzo che indica la riserva di carica, un’esclusività Louis Erard. Versione crono anche per l’Excellence Guilloché (referenza 71 231 AA 31, calibro automatico ETA 7753).

louise-erard5

Senza alcun segno di rughe perchè giovanissima anche la Collezione Heritage, con due supersportivi crono (referenze 78 109 AA 31 e 78 109 NB 12) con movimento meccanico a carica automatica calibro ETA 7750, possenti macchine del tempo rifinite con scala tachimetrica e comoda pulsantiera extra large.

louise-erard1

www.louiserard.ch


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *