di


L’ultima creazione di Vacheron Constantin al 30esimo anniversario dell’Arop

Sabato 20 novembre il Palais Garnier di Parigi ha ospitato il 30esimo anniversario dell’Arop (Amici dell’Opera e del Balletto di Parigi) celebrato accanto a Vacheron Constantin, patron dell’Opera dal 2007.

I rappresentanti della più antica manifattura orologiera del mondo – Juan-Carlos Torres, Direttore Generale di Vacheron Constantin, Marc Guten, Direttore Internazionale, e Jean-Yves di Martino, direttore del marchio per la Francia – insieme a Jean-Louis Beffa, presidente di AROP, Nicolas Joel, direttore del Teatro Nazionale dell’Opera di Parigi, e Brigitte Lefèvre, Direttrice di Danza, hanno accolto gli ospiti in un Palazzo decorato dal veneziano Matteo Corvino. Tra i presenti, Monsieur Frédéric Mitterand, Madame Fillon, Madame Roselyne Bachelot e il signor Jack Lang accompagnato dalla moglie.

Gli ospiti hanno avuto l’opportunità di ammirare l’orologio Vacheron Constantin «Métiers d’Art – Chagall et l’Opéra Garnier» realizzato appositamente per celebrare l’importante anniversario. La creazione della manifattura vanta una riproduzione notevole di dettagli del famoso soffitto dell’Opera dipinto dal famoso pittore Marc Chagall. L’orologio è stato realizzato utilizzando una tecnica tradizionale ginevrina nota come «Grand Feu», caratterizzata dalla pittura delle miniature in smalto: questo meticoloso processo è tipico della città svizzera ed è stato tramandato di generazione in generazione dai maestri d’arte. Dopo la presentazione, entrerà a far parte della collezione privata della Maison Vacheron Constantin.

Più di 1600 persone sono state deliziate dalle stelle dell’Opera di Parigi e da dive di tutto il mondo attraverso una serie di esibizioni magistrali come quella di Nicolas Le Rich che ha eseguito il Bolero di Ravel e quella della cantante Nathalie Dessay che ha scelto di l’aria della follia di Lucia di Lammermoor.

Juan-Carlos Torres e Jean-Louis Beffa
Jean-Louis Beffa, Juan-Carlos Torres, Frédéric Mitterand e Bernard Stirn
Jack Lang e la moglie, Jean-Louis Beffa, Juan-Carlos Torres e Bernard Stirn
Xavier Darcos, Brigitte Lefèvre, Natalie Dessay e Agnès Letestu


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *