di


L’Ice si allea con Yoox per esportare il Made in Italy anche online

Cento marchi da selezionare per favorirne lo sviluppo nel commercio digitale, soprattutto verso Usa e Cina: sul portale un palcoscenico digitale per le pmi di bijoux, pelletteria e design

accordo made in italy_YOOX&ICE - vertical-min

Una vetrina virtuale ad hoc sulla piattaforma Yoox per valorizzare l’export digitale delle pmi italiane verso Usa e Cina: è questo l’oggetto dell’accordo siglato tra ICE ‐ Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e YOOX, parte di Yoox Net‐A‐Porter Group. La multicanalità un concetto su cui l’agenzia Ice lavora da tempo, con l’obiettivo di presidiare canali commerciali più evoluti affiancando il digitale alle normali attività per la promozione del Made in Italy nel mondo. Si tratta infatti di uno strumento non ancora sfruttato appieno in Italia: le imprese che accettano ordini online solo il 10% del totale, in Francia il 21% e in Germania il 27%.

Circa cento i brand italiani che saranno coinvolti: i requisiti per proporre la propria azienda sono l’iscrizione alle Camere di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura Nazionali (CCIAA), rientrare nei parametri PMI ‐ Piccola e Media Impresa e avere il marchio registrato in Cina e in USA. Le candidature possono essere inviate all’indirizzo mail [email protected]. L’ICE ha individuato in YOOX – presente in oltre 100 paesi e forte nei due paesi principali destinatari dell’iniziativa, Usa e Cina – il partner giusto per realizzare questa nuova  attività di promozione e commercializzazione online. Strategica anche la capacità dello store di localizzare i contenuti in undici lingue diverse, dieci valute con un customer care attivo 24h.

L’Agenzia Ice, grazie a un aumento del 45% dei fondi che il Ministero per lo Sviluppo Economico le ha affidato per il settore moda nel 2017, ha deciso di potenziare le azioni di incremento di e‐commerce per quelle realtà che, pur rappresentando al meglio la creatività e il saper fare dell’italianità, sono ancora poco radicate sul fronte digitale all’estero. All’interno di YOOX sarà creato un palcoscenico digitale ad hoc dove saranno messi in risalto un centinaio di marchi, tra emergenti e già consolidati, di abbigliamento, calzature, borse, accessori, bijoux, e oggetti di design identificati come rappresentativi della creatività, della cultura e dello stile di vita all’italiana.

“L’accordo firmato con YOOX – afferma Michele Scannavini, presidente dell’Agenzia Ice ‐ si inserisce nella strategia dell’ICE rivolta allo sviluppo del commercio digitale a favore delle imprese italiane. Attraverso una intensa attività di formazione, la definizione di accordi di distribuzione con e‐tailer, marketplace e retailer, unitamente alla promozione sui mercati più promettenti come Cina e Stati Uniti, vogliamo aumentare il numero delle nostre aziende esportatrici e favorirne la crescita. Molte di queste, infatti, sono “gemme nascoste” che da sole, in quanto piccole realtà, non riuscirebbero a intraprendere il percorso di internazionalizzazione digitale”.

I cento marchi selezionati, con prodotti in season, verranno raggruppati in sei aree tematiche: Craftmanship, Style, Creativity, Innovation, Heritage e Design, riservando una quota del 40% per l’abbigliamento, 25% calzature, 23% borse e accessori che non utilizzino pellicce e pellami esotici, 6% bijoux prodotti senza metalli e pietre preziose, 6% design, oggettistica e accessori per la casa, con l’esclusione di prodotti in legno e alimentari.

“La partnership siglata tra YOOX e ICE ‐ sottolinea Alessandra Rossi, presidente di YOOXrappresenta una rilevante sinergia nel sistema moda italiano. Fin dal suo esordio, YOOX è stata una piattaforma di lancio globale per i brand che si avvicinano al mondo di Internet, attraverso un supporto effettivo e concreto verso realtà imprenditoriali che affrontano il processo di digitalizzazione. Essere stati scelti da ICE come partner per questo progetto esprime un importante riconoscimento che dimostra la radicata condivisione dei valori legati all’italianità”.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *