di


L’ICE porta a OroArezzo 29 top buyer di 8 mercati emergenti

Sabato inaugura la rassegna organizzata da Arezzo Fiere e Congressi: l’Agenzia per l’internazionalizzazione torna in Toscana con un incoming di operatori esteri

I top buyer di mercati emergenti come Kazakistan e Ungheria giungeranno nella capitale toscana dell’oro il prossimo weekend per partecipare da protagonisti alla 35esima edizione di OroArezzo, dal 5 all’8 aprile. Prosegue dunque la collaborazione tra l’ICE – l’Italian Trade Agency – e Arezzo Fiere e Congressi: : l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese campane torna a sostenere il comparto con l‘incoming di 29 buyer selezionati tra grossisti, importatori, catene e network specializzati provenienti da Azerbaijan, Bulgaria, Giappone, Indonesia, Kazakistan, Romania, Russia e Ungheria.

L’iniziativa parte dalla consapevolezza del ruolo che l’oreficeria italiana occupa nel mercato internazionale, in particolare per l’elevato numero di materiale prezioso lavorato ed esportato. Tutto questo grazie all’abilità degli artigiani, l’accuratezza della lavorazione, l’originalità dei manufatti.

In quest’ottica l’ICE riconosce in OroArezzo  un’occasione privilegiata per diffondere il gioiello made in Italy e le sue caratteristiche di innovazione, ricerca e design portate avanti dalle diverse realtà produttive. La promozione del settore portata avanti dall’Agenzia si articola in diverse iniziative che rispondono alle molteplici esigenze delle imprese, sempre più frequentemente rivolte al settore orafo.

Il pacchetto di servizi Ice mira  a consolidare le posizioni delle aziende italiane nei mercati maturi e incrementare le quote nei paesi Bric e di vicinato europeo; sostenere le aziende con l’individuazione di mercati alternativi e garantire continuità a iniziative di successo già sostenute.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *