di


Lebole Gioielli “Quadratura del cerchio”, un gioco di eccentrica scambievolezza

Nulla è impossibile, quantomeno in apparenza. Lo ha sperimentato Lebole Gioielli che con la nuova collezione “Quadratura del cerchio” ha offerto la soluzione perfetta all’omonimo annoso problema che ha impegnato matematici di tutte le epoche.

Lebole gioielli quadratura del cerchio

Escludendo ogni riferimento a formule matematiche, ma unicamente focalizzando l’attenzione sull’asimmetricità che caratterizza i suoi orecchini, ha portato in scena le due forme più antitetiche della geometria e nelle differenze ha svelato una loro complementarietà.

Lebole gioielli quadratura del cerchio

Il buon posizionamento che Lebole Gioielli continua a registrare sui mercati deve parte del successo alla sperimentazione. – spiega Barbara Lebole -. Il processo di ricerca coinvolge anche la scelta dei materiali che si sono da subito dimostrati basilari nell’immagine creativa e competitiva dei nostri prodotti.

Nulla è impossibile, quantomeno in apparenza. Lo ha sperimentato Lebole Gioielli che con la nuova collezione “Quadratura del cerchio” ha offerto la soluzione perfetta all’omonimo annoso problema che ha impegnato matematici di tutte le epoche. Escludendo ogni riferimento a formule matematiche, ma unicamente focalizzando l’attenzione sull’asimmetricità che caratterizza i suoi orecchini, ha portato in scena le due forme più antitetiche della geometria e nelle differenze ha svelato una loro complementarietà. “Il buon posizionamento che Lebole Gioielli continua a registrare sui mercati deve parte del successo alla sperimentazione. - spiega Barbara Lebole -. Il processo di ricerca coinvolge anche la scelta dei materiali che si sono da subito dimostrati basilari nell'immagine creativa e competitiva dei nostri prodotti.” Tre sono le coppie di orecchini, questa volta a lobo con profilatura griffata, di cui si compone “Quadratura del cerchio” che vede le due figure geometriche sfidarsi in una gara di eccentrica scambievolezza, dove l’impiego di materiali differenti - tessuto per l’uno, pietra naturale taglio cabochon per l’altro, o in entrambi unicamente tessuto -, ne enfatizza l’individualità. Arricchisce la collezione - interamente realizzata nei laboratori del brand ad Arezzo con argento dorato, pietre naturali e tessuti di antichi kimono giapponesi -, una lunga collana in cui il cerchio e il quadrato si intervallano, su una catenina di argento 925 galvanizzato oro, con piccole gemme sferiche nei colori che richiamano le nuance del pregiato tessuto.

Tre sono le coppie di orecchini, questa volta a lobo con profilatura griffata, di cui si compone “Quadratura del cerchio” che vede le due figure geometriche sfidarsi in una gara di eccentrica scambievolezza, dove l’impiego di materiali differenti – tessuto per l’uno, pietra naturale taglio cabochon per l’altro, o in entrambi unicamente tessuto -, ne enfatizza l’individualità.

Nulla è impossibile, quantomeno in apparenza. Lo ha sperimentato Lebole Gioielli che con la nuova collezione “Quadratura del cerchio” ha offerto la soluzione perfetta all’omonimo annoso problema che ha impegnato matematici di tutte le epoche. Escludendo ogni riferimento a formule matematiche, ma unicamente focalizzando l’attenzione sull’asimmetricità che caratterizza i suoi orecchini, ha portato in scena le due forme più antitetiche della geometria e nelle differenze ha svelato una loro complementarietà. “Il buon posizionamento che Lebole Gioielli continua a registrare sui mercati deve parte del successo alla sperimentazione. - spiega Barbara Lebole -. Il processo di ricerca coinvolge anche la scelta dei materiali che si sono da subito dimostrati basilari nell'immagine creativa e competitiva dei nostri prodotti.” Tre sono le coppie di orecchini, questa volta a lobo con profilatura griffata, di cui si compone “Quadratura del cerchio” che vede le due figure geometriche sfidarsi in una gara di eccentrica scambievolezza, dove l’impiego di materiali differenti - tessuto per l’uno, pietra naturale taglio cabochon per l’altro, o in entrambi unicamente tessuto -, ne enfatizza l’individualità. Arricchisce la collezione - interamente realizzata nei laboratori del brand ad Arezzo con argento dorato, pietre naturali e tessuti di antichi kimono giapponesi -, una lunga collana in cui il cerchio e il quadrato si intervallano, su una catenina di argento 925 galvanizzato oro, con piccole gemme sferiche nei colori che richiamano le nuance del pregiato tessuto.

Arricchisce la collezione – interamente realizzata nei laboratori del brand ad Arezzo con argento dorato, pietre naturali e tessuti di antichi kimono giapponesi -, una lunga collana in cui il cerchio e il quadrato si intervallano, su una catenina di argento 925 galvanizzato oro, con piccole gemme sferiche nei colori che richiamano le nuance del pregiato tessuto.

Lebole Gioielli sarà presente a Baselworld 2016 nella hall 4.U, Stand A34

www.lebolegioielli.it

Lebole gioielli quadratura del cerchio
Lebole gioielli quadratura del cerchio


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *