di


Le prodezze estetiche del LAB Perrelet

Perrelet, una vocazione naturale a rapportarsi con il timing agonistico, e quindi anche per il suo ultimo nato, LAB, si affida a testimonial d’eccezione come Ryan Lasch, Eric Blum e Thomas Rüfenacht del team SC Berna, club storico fondato nel 1931, vincitore per ben 14 volte del campionato svizzero, premiato come prima squadra di Hockey su ghiaccio in Europa.

perrelet-lab-1-compressor
perrelet-lab-6-compressor
perrelet-lab-3-compressor
orologio perrelet lab
perrelet-lab-2-compressor
ryan-lasch-del-team-sc-bern-compressor

Ryan Lasch

eric-blum-del-team-sc-bern-compressor

Eric Blum

thomas-ruefenacht-del-team-sc-bern-compressor

Thomas Rüfenacht

Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image...

Presentato in anteprima come prototipo già nel marzo 2016 in occasione della Fiera Internazionale di Basilea, con il suo quadrante “in movimento” il LAB è capace di dare spettacolo come e più del suo predecessore, il Turbine Pilot Grand Raid.

orologio perrelet lab
La tridimensionalità del quadrante, disponibile nelle varianti argenté, antracite e nero, assolve una specifica funzione coreografica (protagonista dell’intero impianto è comunque l’estetica, particolarmente curata in parti preminenti come, ad esempio,  la platina, rodiata e rifinita a perlage, e i ponti, rodiati e rifiniti Côtes de Genève): è generata da differenti decorazioni, tra cui le linee verticali nella parte centrale ed il bordo spazzolato in senso circolare, con indici che sembrano fluttuare perchè applicati su di un anello di vetro zaffiro che circonda il quadrante; attraverso tale trasparenza è possibile ammirare la dinamica della massa oscillante montata su cuscinetti a sfera in acciaio.

orologio perrelet lab

Una soluzione resa possibile grazie alla particolare concezione del calibro P- 411, movimento meccanico a carica automatica  realizzato all’interno della manifattura, costituito da 99 componenti, 30 rubini, con 42 ore di riserva di carica: “la massa oscillante è fissata su una ruota con denti rivolti all’interno – chiamata “couronne” – posta sulla parte esteriore del movimento che si aziona grazie al pignone posizionato nel diametro esterno del movimento. Il rotore è poi impreziosito da una placchetta – decorata a strisce oblique – che possiamo apprezzare attraverso la trasparenza dell’anello delle ore”.

orologio perrelet lab
E’ uno sportivo di classe che ama compiacersi delle sue esclusive prodezze estetiche, e ne ha ben ragione. Viene assicurato al polso da cinturino in alligatore nero con fibbia pieghevole in acciaio con logo Perrelet.

www.perrelet.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *