di


Le interazioni di Katja Prins

L’interazione è un concetto chiave nel lavoro di Katja Prins che presenta alla Galerie Rob Koudijs di Amsterdam la mostra Inter-Act (past, present and future) fino al 9 aprile. L’interazione tra chiunque indossi gioielli, e tra il corpo umano e la tecnologia moderna, tra natura e l’intelletto. E ora c’è ancora un’altra interazione: le cose che affascinano la Prins.

Il libro ‘The Uncanny Valley’, pubblicato nel 2009, ha offerto una panoramica di tutto ciò che la Prins ha prodotto negli ultimi dodici anni. Non solo è stato interessante per i collezionisti, ma ha anche dato alla stessa artista uno sguardo nuovo sul suo lavoro. Si è dimostrato terreno fertile per una nuova collezione. Le idee incomplete e le possibilità non riconosciute sono state così in grado di germogliare e fiorire. L’esecuzione aggiunge un aspetto nuovo: un sottile cavo d’acciaio flessibile, si snoda attraverso i materiali, le forme e le associazioni, collegandoli in collane che appaiono bidimensionali.

Nel suo lavoro Katja Prins ha fuso i fenomeni che sono stati precedentemente fonte della sua ispirazione: la simbiosi tra uomo e macchina, chirurgia plastica, e genica e nano tecnologie. Interazione è la testimonianza dei tempi che cambiano.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *