di


Le fiere di Arezzo e di Genova si alleano: a settembre primo evento congiunto

Siglata una partnership con l’obiettivo di creare nuove modalità di gestire le manifestazioni: dopo l’estate nella città toscana AffARinfiera, rassegna dedicata alla famiglia

La presentazione dell'accordo. Da sinistra: Paola Magnanensi, assessore Attività Produttive Comune di Arezzo; Antonio Bruzzone, amministratore delegato Fiera di Genova SpA; Andrea Boldi, presidente Arezzo Fiere e Congressi; Stefano Gasperini, vicesindaco Comune di Arezzo; Sara Armella, presidente Fiera di Genova

Creare un nuovo modo di ‘fare fiera’, gestire insieme le rispettive rassegne di punta e organizzarne di nuove: con questo obiettivo hanno siglato una partnership Arezzo Fiere e Congressi Srl e Fiera di Genova Spa e già si lavora alla prima manifestazione congiunta. Alla  presentazione, avvenuta ieri nel Palazzo Comunale di Arezzo, hanno partecipato il presidente di Arezzo Fiere e Congressi Andrea Boldi, l’amministratore delegato di Fiera di Genova e Antonio Bruzzone, ospiti del vicesindaco Stefano Gasperini e dell’assessore alle Attività produttive Paola Magnanensi.

Il primo risultato concreto dell’accordo è il debutto nel quartiere fieristico di Arezzo, dal 20 al 28 settembre, della campionaria “AffARinfiera”, la mostra per tutta la famiglia, secondo un format espositivo di successo ideato da Fiera di Genova che comprende tutti i settori merceologici, dalla casa allo shopping, dalla gastronomia al tempo libero, un articolato programma di eventi e una comunicazione innovativa e capillare. Ma l’accordo prevede anche la condivisione dei rispettivi calendari fieristici per l’individuazione di opportunità di duplicazione degli eventi di un quartiere fieristico nell’altro e il rafforzamento delle relazioni internazionali con la promozione all’estero degli eventi fieristici di entrambe le società.

Tra le novità, il coinvolgimento di un “temporary manager” cui saranno affidate le attività di conduzione strategica, come la crescita delle strutture interne e la relativa gestione, nonché la diffusione e la promozione degli eventi fieristici, che le parti identificheranno in maniera congiunta, ad esclusione di quelli già organizzati da Arezzo Fiere e Congressi.

“L’accordo con Fiera di Genova è una grande opportunità per proseguire nella nostra strategia di accrescere il networking con altre fiere – così spiega le motivazioni alla base della partnership il presidente di Arezzo Fiere e Congressi Andrea Boldi -. Abbiamo la capacità di creare nuove opportunità di promozione delle eccellenze Made in Italy, oltre all’oro e al gioiello, che rappresentano il nostro core business, perché la fiera rimane comunque il momento più importante per ‘linkare’ espositori, buyer e grande pubblico. Vogliamo proporre nuove strade per favorire gli scambi commerciali tra le fiere e i rispettivi espositori, il tutto in un contesto che vuole valorizzare i territori di riferimento“.

“Fare rete – ha sottolineato l’amministratore delegato di Fiera di Genova Antonio Bruzzonemettendo a fattor comune le reciproche migliori esperienze è il metodo migliore per creare nuove opportunità di sviluppo. AffARinfiera rappresenta il primo step di un lavoro comune che porterà iniziative innovative nelle due città offrendo, attraverso la creazione di eventi, strumenti efficaci e up-to-date per la crescita e l’internazionalizzazione delle eccellenze territoriali”.

AffARinfiera vedrà anche il coinvolgimento di tutto il territorio aretino, con un ricco programma di iniziative che si svolgeranno attraverso la partnership con il Comune di Arezzo e la collaborazione con le istituzioni, le associazioni e le organizzazioni di eventi già consolidati. L’evento punta sulla valorizzazione delle eccellenze locali e, arricchita dalla presenza di espositori provenienti da altre regioni italiane, offrirà un ampio bouquet di prodotti di qualità a un prezzo vantaggioso.

“Il Comune di Arezzo – hanno ricordato il vice Sindaco Stefano Gasperini e l’assessore Paola Magnanensi – considera priorità assolute lo sviluppo economico e il lavoro. La ripresa è condizione essenziale e preliminare anche ad ogni seria e strategica attività amministrativa. Non solo sostegno, quindi, alle imprese locali ma concreta e quotidiana azione per collaborare a progetti di sviluppo. “Arezzo Fiere”, ovviamente in sinergia con la Camera di Commercio, rappresenta lo strumento per eccellenza di questa strategia. E la nuova collaborazione con un soggetto di assoluta eccellenza, quale “Fiera di Genova” è la conferma che Arezzo ha imboccato la strada giusta”.

È in programma nei prossimi giorni il lancio della ricerca di testimonial per la campagna promo pubblicitaria, attraverso un contest su Facebook che si concluderà nel primo fine settimana di luglio, grazie alla collaborazione con il Comune, con un vero e proprio casting all’interno della Fiera Antiquaria. Lo slogan del casting sarà “mettici la faccia”, per stimolare l’idea che la fiera sia qualcosa da vivere. Il coinvolgimento diretto, già sperimentato a Genova, crea un efficace effetto virale in grado di scatenare una “caccia al testimonial” nel momento in cui appaiono le prime affissioni.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *