di


Le emozioni di un gioiello in un premio letterario

Che non sempre il settore orafo sia in grado di comunicare il valore emozionale di un gioiello è una voce ricorrente, soprattutto negli ultimi anni. Ecco che allora una originale iniziativa – un premio letterario – può aiutare a stimolare il pubblico (ma anche gli operatori) in tal senso: il gruppo Orafi di Brindisi e provincia, con il patrocinio della Federazione Nazionale Dettaglianti Orafi di Confcommercio, ha indetto il primo Premio letterario nazionale di poesia “Gemme d’Autore, momenti preziosi”.

C’è tempo fino al 31 maggio per partecipare: un’iniziativa insolita che può però risvegliare la consapevolezza del valore dei gioielli e delle gemme. Oggetto del concorso, infatti, sarà la capacità di far rivivere in una poesia le emozioni che possono dare le pietre preziose. Per partecipare, occorre presentare il proprio elaborato (una poesia edita o inedita) in tre copie con firma, nome in stampatello e recapiti, alla segreteria dell’organizzazione:  “I° Premio Gemme d’Autore” c/o Gioielleria Martinelli, Via Cristoforo Colombo 80 – 72100 Brindisi, allegando alla domanda la ricevuta del versamento di 15 euro (c/c postale n° 79340717 intestato a Gianni Martinelli, indicando nella causale: “Quota iscrizione I Premio Letterario Gemme d’Autore”). Alla serata di premiazione che si svolgerà a Brindisi saranno presenti operatori del mondo orafo e rappresentanti delle associazioni di categoria: tre i riconoscimenti che verranno assegnati. Per il primo classificato un gioiello in oro più 30 copie di un libro contenente l’opera vincitrice e altre opere dell’autore; per il secondo, un gioiello in argento e 20 copie di un libro con le opere dell’autore e per il terzo posto un gioiello in acciaio con una pergamena ricordo.

A spiegare la genesi del Premio è la presidente, Emma Di Stefano, critico letterario e organizzatrice di eventi culturali. “L’idea è nata da un’amicizia con il presidente del Gruppo orafi dettaglianti di Confcommercio, Gianni Martinelli – spiega la Di Stefanoche mi ha comunicato l’intenzione di organizzare un evento per promuovere il valore emozionale dei gioielli. Così abbiamo pensato di unire le rispettive competenze e dare vita a questo Premio. Sono solo due giorni che abbiamo inserito l’evento su Facebook e già abbiamo ricevuto adesioni e interesse: il tema, del resto, si presta a essere sviluppato scatenando la creatività”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *