di


Annelies Planteydt: le collane trasformabili

Nell’universo di Annelies Planteydt nulla è ciò che sembra. Geometrie astratte diventano farfalle che poi spariscono sul corpo in cascate dorate.

Annelies Planteijdt

Classe 1956, l’artista olandese, dopo gli studi alla Vakschool Schoonhoven e alla Rietveld Academy di Amsterdam, completa la sua formazione con esperienze internazionali, quali un periodo presso il maestro padovano Giampaolo Babetto in Italia ed esperienze lavorative a Barcellona, Bratislava e Berlino. Oggi vive e lavora a Kapelle/Biezelinge, un piccolo e tranquillo borgo nel sudovest dell’Olanda. Dal 2000 lavora alla serie Beautiful City, un progetto ancora in corso che si basa sul tema del tempo e della trasformazione: la produzione di ogni pezzo è caratterizzata da due stadi, uno statico di ideazione, e uno dinamico di indosso. La transizione reversibile da uno stato all’altro è proprio l’oggetto dell’indagine artistica di Annelies, le sue catene se posizionate su una superficie formano motivi astratti che alludono alle geometrie di mappe stradali o di edifici e, quando indossate , svaniscono in volumi sinuosi e flessibili. Le sue opere sono esposte in collezioni, musei e gallerie di tutto il mondo. Nel corso degli anni ha tenuto diverse conferenze da Londra a Monaco, da Pechino a Lucca, e ha ricevuto numerosi premi, tra i quali l’Emmy van Leersum, il Marzee e il Herbert Hoffmann. Le sue creazioni su

www.ornamentumgallery.com/artists/annelies-planteyd

hannahgallerybarcelona.net/artists/annelies-planteyd

www.gallery-o.org/cities

www.galerie-slavik.com/en/produkt-kategorie/annelies-planteydt-artist/


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *