di


L’arte orafa valenzana in un archivio digitale

È online il portale promosso dal Comune di Valenza e coinvolge tutti gli attori del comparto: un patrimonio antico raccolto e veicolato online

Archivi orafi valenza_-min
La home page del portale Archivi Orafi Valenza

L’arte orafa valenzana in un archivio digitale: la storia dell’alta gioielleria realizzata in provincia di Alessandria diventa un portale online promosso  dal Comune di Valenza con il sostegno della Regione Piemonte e della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, in collaborazione con: l’associazione “Amici del Museo dell’Arte Orafa Valenza”, il For.Al di Valenza, il Gruppo Aziende Orafe Confindustria Alessandria e la Camera di Commercio di Alessandria.

Si chiama “Archivi Orafi Valenza” e le iniziali sono le stesse della Associazione che per molti anni ha promosso l’arte orafa del distretto, l’Associazione orafa valenzana. Il portale ha come obiettivo la valorizzazione dell’artigianato per mettere in condivisione il patrimonio documentale esistente. Informazioni sugli archivi delle storiche realtà produttive sono stati inseriti in un database corredato da documenti, audiovisivi, immagini, volumi e pubblicazioni.

Il progetto, coordinato dalle archiviste Ilaria Pani e Chiara Quaranta, è iniziato nell’autunno del 2016 con il censimento di 18 aziende orafe valenzane, selezionate tra quelle fondate da almeno trent’anni e ancora in attività, e presto arriverà a contare 40 aziende orafe. La scheda di censimento è stata modellata secondo quanto previsto dalla normativa nazionale, con particolare riferimento alla scheda di censimento degli archivi di impresa elaborata dalla Regione Piemonte. Sono state quindi compilate due schede, una per l’ente e una per l’archivio, in cui particolare evidenza è stata data alla storia di ciascuna azienda, alle sue peculiarità nel contesto dell’artigianato orafo valenzano e nazionale, e agli sviluppi nel panorama internazionale.

Le rilevazioni effettuate hanno evidenziato la presenza di materiali per la produzione dei gioielli, in taluni casi ancora utilizzati – in particolare gli stampi in gomma e le cere -, di prototipi e gessi, di strumenti di lavoro (lime, banchi, torni), con una sezione documentaria quantitativamente rilevante, costituita da disegni e bozzetti su carta, cataloghi tecnici ricchi di riproduzioni fotografiche e, in misura minore, materiale pubblicitario. Un elemento comune a tutte le aziende è stata la catalogazione delle collezioni di oggetti funzionali all’attività, spesso conservate in locali all’interno dei laboratori. Ha collaborato alla realizzazione del progetto Daniel Baretta.

Nel portale presente anche una sezione Eventi, che raccoglie una selezione di mostre, organizzate in Italia e all’estero, dedicate all’oreficeria valenzana nel suo complesso. In questo spazio verranno anche comunicate future iniziative legate alla storia dell’oreficeria cittadina. A completare il portale, un’area dedicata a libri e pubblicazioni.

www.archiviorafivalenza.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *