di


L’antica leggenda del mantòn di Manila nei gioielli Carrera y Carrera

La maison spagnola presenta a Baselworld la nuova collezione declinata in tante linee ispirate alla storia del celebre scialle cinese

Ha scelto Baselworld per presentare una delle sue collezioni più preziose il brand spagnolo Carrera y Carrera. Una linea che affonda le sue radici nella leggenda del mantòn de Manila e della storica tradizione cinese del ricamo: si chiama Seda Imperial e fino a giovedì è in vetrina al Salone dell’Orologeria svizzera insieme alle altre novità dell’azienda.

Una leggenda orientale narra che 46 secoli fa c’era una principessa cinese di nome Liu-Tsu che, all’età di 14 anni, fu costretta a sposare un barbaro contro la sua volontà. Come vendetta Liu – Tsu nascose nel suo scialle il mistero meglio custodito dell’Estremo Oriente, sconosciuto fino a quel momento – il segreto del ricamo in seta Imperial – e si gettò nelle profondità dell’oceano. Secoli dopo un capitano spagnolo ritrovò lo scialle, che custodì come un tesoro. Dopo una tempesta, la sua nave apparve senza equipaggio al porto di Siviglia: una donna trovò lo scialle e lo diede a una giovane ricamatrice per il ricamo. Carrera y Carrera rivela questa leggenda attraverso la sua nuova collezione: quello che la principessa gettò in mare è diventato ciò che ora è conosciuto mantòn di Manila, considerato un legame profondo tra la tradizione cinese e quella spagnola.

Il mantòn di Manila è un capo ricamato a mano realizzato in seta naturale con abilità e destrezza: la creazione di uno scialle richiede mani esperte di una ricamatrice che impiega mesi di lavoro per creare il capo. I gioielli Carrera y Carrera gioielli sono creati in modo simile, attraverso un lavoro meticoloso dei maestri orafi. La collezione comprende gli elementi più caratteristici dello scialle: variopinti giardini di fiori che comprendono diversi significati. La rosa era segreto, il giglio indicava purezza, il cardo e il loto ricordavano la Cina, il fiore di ciliegio simboleggiava eroismo e coraggio e la peonia l’imperatrice.

I gioielli sono presentati come fiori con petali di varie dimensioni che riflettono realisticamente i volumi della natura. La trasparenza delle pietre preziose rivela il lavoro minuzioso realizzato all’interno del pezzo, creando un effetto lente. Parti asimmetriche in cui sono visibili diverse proporzioni che danno ai pezzi un senso di movimento.

In vetrina a Baselworld anche le altre declinazioni della collezione dedicata allo scialle, come Sierpes, nome di una delle strade più iconiche di Siviglia che deriva dalla sua forma sinuosa che imita il movimento della frangia del mantòn, o Garzas, il cui protagonista è l’airone, elemento decorativo comune dell’iconico capo. E ancora Orquídeas, simbolo di natura ed eleganza.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *