di


L’ad di Chanel a capo della Camera della moda francese

Nuovo assetto per il sindacato del fashion parigino: giovedì scorso nella Fédération française de la couture era stato ammesso François-Henri Pinault

Bruno Pavlovsky

Entra con effetto immediato nel ruolo di presidente della Chambre syndicale du prêt-à-porter des Couturiers et des Créateurs de Mode francese Bruno Pavlovsky (in foto), amministratore delegato di Chanel. La nomina segue di pochi giorni quella di François-Henri Pinault, numero uno di Yves Saint Laurent, ammesso giovedì scorso nel consiglio direttivo della Fédération française de la couture, organo esecutivo per le Chambres syndicales. Si rivoluziona dunque l’assetto della moda francese.

Pavlovsky subentra al posto di Ralph Toledano, numero uno della divisione moda del gruppo Puig e già a capo della controllante Fédération française de la couture. Contestualmente sono stati nominati come vicepresidenti Guillaume de Seynes, amministratore delegato di Hermès, e Jean-Marc Loubier, presidente e Ad di First Heritage Brands, e sono state accolte le maison Aganovich e Christophe Lemaire come nuovi membri.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *