di


La scarpa più preziosa del mondo è a Parigi

Caroline Scheufele, co-presidente Chopard e Giuseppe Zanotti

Mercoledì 6 luglio, durante la settimana della moda a Parigi, nella Boutique Chopard in Place Vendome è stata presentata “ la scarpa più preziosa del mondo” realizzata da Chopard in collaborazione con Giuseppe Zanotti Design e lanciata per la prima volta a Cannes durante l’ultimo Festival del Cinema.

La partnership tra Chopard e Giuseppe Zanotti porta la firma dello stile e manifattura d’eccezione: Chopard ha creato un’originale parure di gioielli composta da un paio di sandali tempestati di pietre preziose e da un paio di orecchini di alta gioielleria. I primi passi “calcati” dal sandalo più prezioso al mondo sono stati sul tappeto rosso del Palais des Festivals. Chi ha avuto l’onore di trasformarsi in una Cenerentola (guai a perdere la scarpetta però) in luxury edition? La scelta è caduta sulla bellissima modella Anja Rubik. Il passo successivo della scarpa è stato un evento importante, in cui la scarpa è stata messa all’asta durante la cena organizzata da Cinema Against AIDS a favore dell’amfAR.

Eva Herzigova e Caroline Scheufele, co-presidente Chopard

Caroline Scheufele, co-presidente Chopard – Franceline Prat, free lance – Hervé Léger, Fashion Designer

Notizie tecniche sulla scarpa: la parure è frutto di centinaia di ore di lavoro di esperti gioiellieri e tecnici della calzatura. I sandali in raso fucsia, alti 12,5 cm, sono illuminati da 600 briolette in varie sfumature di rosa per un totale di 360 carati: tormaline rosa, zaffiri rosa, diamanti e rubini adornano il bracciale in oro rosa che ricopre il cinturino del sandalo e può essere facilmente sganciato ed indossato al polso. Le briolette sono anche state ricamate a mano su tutta la tomaia del sandalo. Partendo da questo elegante ed originale concetto, e seguendo il dress code da red carpet, Chopard ha anche creato un delizioso paio di orecchini adornati dalle stesse briolette dei sandali.

“La gioielleria mi ha sempre appassionato e sono anche un collezionista di pezzi vintage; sono altresì molto sensibile alle cause filantropiche ed è per questo che l’idea di questo progetto con Chopard mi ha coinvolto fin da subito”, dice Giuseppe Zanotti, “sono un sostenitore dell‘amfAR’s da diversi anni. Quest’iniziativa non solo ha dato nuovi stimoli alla mia creatività ma mi ha anche permesso di realizzare uno dei miei sogni: creare la scarpa più preziosa del mondo..”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *