di


La Molla del successo Fope

150 sono le speciali microscopiche molle brevettate Flex’it in oro che rendono ineguagliabile la flessibilità e l’elasticità dei gioielli FOPE. Propensione all’internalizzazione e allo sviluppo tecnologico sono le molle che hanno permesso la forte crescita che l’azienda vicentina ha registrato nell’arco di due anni dalla quotazione su AIM Italia.

FOPE_Diego_Nardin_20182-minI risultati di gestione presentati alla comunità finanziaria il 29 marzo 2018 riportano performance positive. Al 31 dicembre 2017 i ricavi netti sono pari a Euro 28,03 milioni, in crescita del +21,4% rispetto a Euro 23,08 milioni nel 2016, principalmente grazie ai risultati dei mercati esteri – che incidono per l’82% sui ricavi – in particolare quelli europei + 24% (con in testa Germania e Regno Unito) e americani +22%. Il dividendo proposto in sede del Consiglio di Amministrazione tenutosi il 19 marzo scorso, che ha approvato il bilancio consolidato e quello di esercizio, è pari a Euro 0,125 per azione.

Per Diego Nardin, Amministratore Delegato di FOPE dal 2008, si tratta di “una crescita significativa di tutti gli indicatori e di una forte solidità patrimoniale. La crescita delle vendite ha riguardato i principali mercati esteri sui quali stiamo concentrando gli investimenti a dimostrazione che le azioni intraprese vanno nella giusta direzione. L’incremento dei volumi, combinato con il mantenimento di una buona efficienza operativa, ha prodotto il miglioramento delle performance sull’EBITDA, cresciuto sia in valore assoluto (+72,1%) e sia in termini di EBITDA MARGIN (13,9% vs 9,8% nel 2016). Il positivo andamento dei primi mesi dell’esercizio in corso ci consente di guardare a un 2018 di ulteriore creazione di valore per i nostri azionisti, segnalando proprio in questi giorni il closing per la costituzione di FOPE Jewellery Limited, società di diritto inglese, a supporto dello stesso mercato, che garantirà la presenza diretta del brand- e maggiore efficienza degli interventi”.

FOPE_MILANO_29_03_2018-minSoddisfacenti sono stati anche i risultati della partecipazione alle prime manifestazioni fieristiche dell’anno – VicenzaOro January e Baselworld – e altrettanto buone sono le prospettive per quelle successive (Las Vegas, Hong Kong e VicenzaOro September), tenuto conto che la raccolta ordini in occasione delle fiere incide per circa un 20% sul fatturato.

La molla dello sviluppo spinge i programmi in tutti i campi dell’attività aziendale: dagli investimenti in R&D per garantire sempre il massimo livello di automazione e standardizzazione, al potenziamento del progetto Shop in Shop, all’acquisizione del ramo d’azienda per quanto riguarda il monomarca di Venezia, allo spostamento della sede statunitense da New York a Miami, all’ampliamento della sede a Vicenza. Il potenziamento del team aziendale con il recente inserimento di nuove figure professionali nel campo del marketing e della gestione consentirà efficace monitoraggio e gestione delle tematiche legate ai mutamenti dei mercati (dazi USA e Brexit) e alle evoluzioni di digital marketing e comunicazione.
www.fope.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Orizzontale AMERICA