di


La città di Albenga diventa un pendente grazie alla maestria dell’orafo Rodolfo Buffa

Il design dell’architetto norvegese Ole Wiig dà forma preziosa al quadrilatero romano del paese ligure che si trasforma nella “Città dorata”

Il Centro Storico di Albenga si trasforma in gioiello grazie all’incontro tra l’orafo Rodolfo Buffa e l’architetto norvegese Ole Wiig. Il quadrilatero Romano della città ligure diventa così “La città dorata“, un pendente che ricalca la struttura del paese ed è disponibile in argento o in oro. Il cuore dell’opera è un diamante incastonato nel punto centrale, in corrispondenza del battistero Paleocristiano Albenganese.

L’idea è venuta all’architetto norvegese, che voleva un regalo per la propria consorte e che dopo aver incontrato l’orafo Buffa ha condiviso con lui il progetto. Un gioiello unico al mondo che può essere acquistato nella bottega dell’orafo in via Baccio e Maineri, naturalmente ad Albenga. Un modo per unire storia, cultura del gioiello e turismo, dal momento che tutti gli appassionati della città ligure, cittadini o visitatori, possono acquistarlo. La “Città dorata” è diventata anche una mattonella storica dedicata al connubio tra i due artisti, presentata lo scorso sabato presso la Cantina de “i fieui di  caruggi”.

Foto e video di Mino Amandola


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *