di


La Biennale des Antiquaires dal 2016 diventa annuale

Decisione approvata a maggioranza dal Syndicat National des Antiquaires: ancora nessuna notizia sul nome, ma i costi saranno ridotti

piaget alla biennale

È stata approvata con il 66,6% dei sì la decisione di trasformare la Biennale des Antiquaires in un evento annuale. Il Syndicat National des Antiquaires, che la organizza, ha votato due giorni fa all’assemblea straordinaria: la proposta era stata negli ultimi tempi il cavallo di battaglia del presidente della Sna, Dominique Chevalier, che aveva proposto la modifica. L’evento, svoltosi l’ultima volta lo scorso settembre, da 27 edizioni riunisce al Grand Palais di Parigi le migliori gallerie d’arte, antiquarialta gioielleria. Brand come Piaget, Van Cleef & Arpels, Cartier mettono in mostra le loro collezioni più prestigiose e dal 2016 lo faranno ogni anno.

Cartier alla biennale

(Una proposta di Cartier presentata alla scorsa edizione della Biennale, a settembre 2014)

Perché la modifica fosse approvata, c’era bisogno di due condizioni: in primo luogo, il quorum, il numero di elettori richiesti per la validità, equivalente al 50% dei membri, ed è stato raggiunto. In secondo luogo, i voti a favore dovevano essere i due terzi: anche questo secondo risultato è stato ottenuto e pertanto la decisione è diventata operativa.

“La frequenza annuale faceva parte della nostra strategia – ha commentato Dominique Chevalier in un’intervista -. Consentirà, in particolare, di avere prezzi più adeguati per gli espositori e quindi un notevole risparmio: creare stand ogni anno o ogni due anni non è la stessa cosa in termini di costi”.

Non è ancora noto quale sarà il nome del nuovo evento, che potrebbe anche mantenere la vecchia denominazione: molti dettagli devono essere ancora stabiliti e questo avverrà nelle prossime settimane. Quello che è certo è che la manifestazione ha voluto allinearsi ad altre rassegne annuali di settore come la Tefaf di Maastricht, la Brafa di Bruxelles, Frieze Masters e Masterpiece London.

Altra certezza riguarda il presidente della Biennale 2016: a fine maggio il Syndicat National des Antiquaires ha infatti nominato a capo dell’evento del prossimo anno Henri Loyrette, direttore del Museo del Louvre dal 2001 al 2013. Loyrette sarà a capo del comitato organizzatore dell’evento responsabile per il processo di selezione degli espositori tra nomi affermati e nuovi talenti.

Boucheron_Tresor-de-Perse

(Il collier Tresor de Perse di Boucheron, presentato alla scorsa edizione della Biennale, a settembre 2014)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *