di


Kyme Sunglasses, ritorno al futuro?

Nei nuovi modelli un mix di vintage e futuristico con la possibilità di scegliere tra tanti modelli, tra cui Zeno e Diamond, che completano il trio dei nuovissimi micro shape Kyme

Un paio di occhiali deve essere apprezzato a prescindere dal marchio”… Una bella sfida in tempi in cui si compra senza andare tanto per il sottile, visto che pare fondamentale fare incetta di griffe indipendentemente da ogni altra valutazione (autentica genialata quella di chi s’inventò la formula “pagami e ti faccio pubblicizzare il mio marchio scrivendotelo addosso”. Ma non dovrebbe essere il contrario?)

Kyme modello Diamond

Invece il team della pugliese Kyme ci ha creduto da subito e la sfida l’ha vinta. Il brand crea occhiali da sole, è nato appena nel 2013 scegliendo un nome che la dice tutta: Kyme, termine di origine greca che significa “onda”, che oggi è diventata potente ed inarrestabile, al punto che una delle ultime ideazioni dell’azienda, il modello Sigmund, ha sfilato addirittura sul palcoscenico sanremese dell’Ariston in occasione dello scorso Festival.

Kyme – modello Zeno

E quel mix di vintage e futuristico è piaciuto tanto, un ritorno al futuro che fa impazzire teen e non solo, che possono scegliere tra altri due modelli, Zeno e Diamond, che completano il trio dei nuovissimi micro shape Kyme.

 

Kyme – modello Sigmund

Tondo, rettangolare o romboidale, ogni pezzo è proposto con lenti in policarbonato o nylon CR39 white mirrored, solid grey, solid green e solid amber, strutturato in metallo dalle micro dimensioni realizzato in colorazioni classiche come nero e oro, con terminale in acetato e naso metallico dal profilo arrotondato.

www.kymesunglasses.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Orizzontale AMERICA