di


Klimt a Venezia. Le raffinate creazioni di Hoffmann

Joseph Hoffmann
 Spilla, 1909
 Oro, argento e malachite. 5,1 x 5,5 cm. © Galerie bei der Albertina – Zetter, Vienna

Una straordinaria esposizione a Venezia, riporta in Italia le opere di Gustav Klimt (che partecipò alla Biennale di Venezia nel 1910). Al Museo Correr, fino all’8 luglio si festeggia il centocinquantenario della nascita del grande artista viennese. Quello delle donne e degli ori che si materializzano nelle luci che rendono sfarzosamente decorative le sue opere. L’esposizione “Gustav Klimt nel segno di Hoffmann e della Secessione” propone nelle sale del Museo, oltre a dipinti, rari disegni e mobili d’epoca, anche dei raffinati e preziosi gioielli, simbolo di quell’epoca d’oro che fece di Vienna uno dei fulcri dello sviluppo artistico del Primo Novecento che si avviava al Modernismo.

Joseph Hoffmann
 Spilla, 1905 
Oro, argento, corallo e lapislazzuli. 5 x 5,1 cm. © Galerie bei der Albertina – Zetter, Vienna

Tra le opere esposte, i gioielli di Josef Hoffmann, tra i principali esponenti della Secessione Viennese. Fu un designer molto apprezzato per l’essenzialità delle sue astrazioni geometriche che si ritrovano poi anche all’interno delle bellissime spille esposte in mostra.

Joseph Hoffmann 
Spilla, 1905 
Argento, corallo e lapislazzuli. 4,6 x 4,6 cm. © Galerie bei der Albertina – Zetter, Vienna

 

Joseph Hoffmann Spilla, 1905 Modello G366, , Esecuzione Wiener Werkst‰tte/Eugen Pflaumer, 1911 Argento dorato, pietre semipreziose, 5,2 x 5,2 cm © Courtesy of Richard Grubman, Caroline Mortimer


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *