di


Kimberley Process, al via la presidenza Ue

Inizia formalmente l’anno dell’Unione Europea alla guida dello schema internazionale con l’India come vicepresidente: tra gli obiettivi, la riforma del processo

Kimberley Process-.presidenza Ue-min

Sarà Hilde Hardeman, a capo del Servizio per gli strumenti di politica estera dell’Ue, a presiedere il Kimberley Process per l’anno 2018. Si occuperà del KP a nome dell’UE, cui spetta la presidenza quest’anno (con l’India come vicepresidente); il passaggio di consegne è avvenuto sotto la guida di Federica Mogherini, Alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza.

Come da statuo, la presidenza del Kimberley Process cambia ogni anno: nel 2017 a guidare l’organizzazione è stata l’Australia, mentre il prossimo presidente designato per il 2019 è l’India. L’anno appena iniziato è di particolare importanza per il Kimberley Process, che darà via a un processo di riforma dell’intero schema di certificazione, come annunciato formalmente durante l’ultima assemblea plenaria che si è svolta a dicembre a Brisbane.

KP_Hilde Hardeman-min
Hilde Hardeman

Hilde Hardeman, appena insediata, ha diffuso un messaggio di augurio per l’inizio della presidenza Ue. “Non vedo l’ora di lavorare con l’India, in qualità di vicepresidente, e con gli organismi di lavoro del processo di Kimberley, con tutti i partecipanti e gli osservatori – ha detto -. La plenaria di Brisbane, nel dicembre 2017, ha preso decisioni importanti: il nuovo comitato ad hoc per la revisione e la riforma sotto la presidenza dell’India e con l’Angola come vicepresidente avrà un ruolo importante da svolgere. Il 2018 sarà un anno cruciale per il processo di Kimberley, per operare progressi tangibili per il commercio etico dei diamanti e per soddisfare l’invito della comunità internazionale a garantire che il processo di Kimberley rimanga idoneo”.

Tra gli obiettivi annunciati dalla Hardeman, lo sviluppo di un programma comune con i presidenti degli organi di lavoro già nel primo trimestre del 2018. Si farà il punto sugli sforzi congiunti all’Intersessional di Anversa, dal 19 al 22 giugno. Per suggerimenti, commenti, domande o dubbi è possibile scrivere a [email protected]

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *