di


Jane Birkin, contro i trattamenti disumani subiti dai rettili fa cancellare il suo nome dalle borse di Hermes

birkinborsa

Per il modello in pelle bisogna sborsare all’incirca 7mila euro, ma la cifra non spaventa le amanti del fashion che pur di possederne una sono disposte a mettersi in lista di attesa. La Birkin di Hermes non conosce momenti di crisi – qualcuno ha speso addirittura oltre 200mila euro per aggiudicarsi da Christie’s un esemplare in cocco fucsia tempestato di diamanti, tutto rifinito in oro -, ma quando l’etica non trova un punto di incontro con l’universo glamour allora qualcosa va riveduto e corretto. E’ successo pochi giorni fa. L’attrice cantante britannica, venuta a conoscenza dei trattamenti infelici che subiscono i rettili, prima di essere trasformati nelle costosissime bag, ha chiesto che il suo nome non venga piu’ associato alle famose borse e, non soddisfatta, ha anche firmato la petizione “Mercy for Animals”, sponsorizzata da Joaquin Phoenix. Un gesto importante che, si spera, possa essere l’inizio di cambiamenti altrettanto importanti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Orizzontale AMERICA