di


Jaeger – LeCoultre riedita Atmos secondo Marc Newson

Marc Newson

L’invenzione risale agli inizi del secolo scorso, ne fu ideatore Jean-Leon Reutter che mise a punto un sistema meccanico di misurazione del tempo in grado di funzionare senza alcun intervento umano. Era nata Atmos, macchina geniale che scandiva ore e minuti grazie alle minime variazioni di temperatura dell’ambiente in cui veniva posizionata.
Oggi Jaeger-LeCoultre ed il designer australiano Marc Newson, in collaborazione dal 2008, hanno messo insieme le rispettive competenze e creatività per dare vita ad una moderna reinterpretazione dell’iconica pendola, battezzandola Atmos 568 by Marc Newson, raffigurazione del tempo tra virtuosismo tecnico ed estetico, racchiusa in puro cristallo Baccarat.

Atmos 568 by Marc Newson_Front-min
All’interno della pendola è posizionata una capsula contenente una miscela gassosa che si espande e si contrae al variare della temperatura esterna. Al pari di un soffietto di fisarmonica, il movimento della capsula viene trasmesso ad un complesso di ruotismi che traducono in carica ciò che all’origine era stata una semplice deformazione termica del gas. Lo scarto di un solo grado di temperatura è sufficiente ad assicurare all’orologio autonomia di circa due giorni.

Atmos 568 by Marc Newson_Side view-min

La Manifattura di Le Sentier spettacolarizza il tempo, Marc Newson gli dona un inedito ed affascinante profilo estetico, Baccarat garantisce per la preziosa finitura in vetro, dentro cui batte ben a vista il calibro 568 Jaeger-LeCoultre, tra sorprendenti effetti di rifrazione di luce.

www.jaeger-lecoultre.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *