di


ITS 2016, due italiani tra i 41 finalisti

La piattaforma internazionale alla 15esima edizione torna con le sue quattro aree fashion, accessori, artwork e jewelry: la premiazione a luglio a Trieste

ITS_2016_utopia

Quarantuno progetti sono arrivati alla finale dell’International Talent Support 2016: due, tra questi, sono italiani. Duecento scuole di 53 nazioni diverse, oltre mille portfolio da 78 Paesi arrivati al cospetto di una giuria internazionale: i giovani creativi rispondono a una società che sta cambiando, creando una nuova codifica estetica. Leit motiv di questa edizione, i grandi volumi visti sotto un significato di protezione, difesa, ricerca di spazio vitale, camuffamento dei contorni del proprio gender, che emerge dai progetti in modo fluido, senza classificazione, trasmettendo a chi osserva una ricerca di identità.

“Una generazione di creativi che cambia pelle”: così Barbara Franchin, fondatrice e anima di ITS, ha definito i partecipanti di ITS 2016. I progetti arrivati negli uffici di EVE, l’agenzia che ha creato questa piattaforma internazionale 15 anni fa, hanno evidenziato – hanno fatto sapere gli organizzatori – “una qualità sorprendente, rendendo particolarmente arduo il processo di valutazione”.

ITS_2016_utopia
Progetto di Katherine Eichner, foto di Maxi Richter

I finalisti delle quattro aree che compongono la piattaforma (ITS FASHION, ITS ACCESSORIES, ITS ARTWORK, ITS JEWELRY, sponsorizzate rispettivamente  da OTB, YKK, SWATCH e SWAROVSKI) provengono da 21 nazioni: Austria, Cina, Corea Del Sud, Danimarca, Francia, Giappone, Germania, Gran Bretagna, India, Indonesia, Italia, Kazakistan, Lituania, Malesia, Nuova Zelanda, Paraguay, Russia, Slovenia, Spagna, Svizzera e Taiwan. I due italiani arrivati in finale sono Ilaria Fiore,  Studentessa dell’Accademia Costume e Moda di Roma – per la categoria Its Accessories; e Marco Baitella, studente al Royal College of Art di  Londra per la categoria Its Artwork.

ITS_2016_utopia

Il 15 e 16 luglio Trieste, nel suo suggestivo Salone Degli Incanti, ospiterà la 15esima Utopia, il concept scelto per la nuova edizione, una Utopia che mira sempre al futuro ma riesce al contempo a divenire concreta ogni estate. Quarantuno Utopians realizzeranno le loro ispirazioni e le loro intuizioni creative, condividendo il loro talento ed i loro lavori con un pubblico speciale. A chiudere la due giorni l’afterparty tutto da scoprire.

ITS_2016_utopia

Tra i giurati delle quattro aree, Demna Gvasalia, direttore artistico di Balenciaga; Carlo Capasa, presidente Camera Nazionale della Moda Italiana, Nicola Formichetti, direttore artistico Diesel; Valerie Steele, direttrice e curatrice Responsabile del Museo del Fashion Institute of Technology, Silvia Venturini Fendi, presidente, AltaRoma, Riccardo Vannetti, Tutorship Director di Pitti Immagine; Barbara Franchin, fondatrice e direttore ITS.

ITS_2016_utopia


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Orizzontale AMERICA