di


Italian Exhibition Group: VicenzaOro chiude con +10% di presenze estere

In linea con il trend positivo delle ultime edizioni, chiude i battenti la fiera Vicentina che registrato un boom di presenze e circa 1300 brand

Numeri in crescita per VicenzaOro che registra un exploit di presenze internazionali con i buyers esteri cresciuti in questa edizione settembrina del 10 % rispetto alle precedenti. Complessivamente la crescita degli operatori esteri è stata guidata dal Middle East (+23%), dal Nord America (+22%), dalla Russia e Ucraina (+19%) e dall’Asia (+18%) con un particolare incremento del Giappone (+43%).
L’Europa, che rimane il bacino di operatori più numeroso a Vicenzaoro (pesa il 59%), è rimasto stabile con segnali di particolare positività da Portogallo (+51%), Romania (+28%) e Austria (+9%). Durante i 5 giorni di manifestazione sono stati oltre 500 i buyer ospitati a Vicenza da tutto il mondo, grazie al supporto del Ministero dello Sviluppo Economico attraverso ICE Agenzia, a conferma della solida vocazione a fare sistema di Italian Exhibition Group e di tutti gli stakeholders coinvolti al fine della buona riuscita dell’ evento. Moltissimi gli eventi di rilievo e gli appuntamenti da segnalare che concretamente hanno  contribuito, durante  Vicenzaoro, a tracciare le linee guida di un modello di business all’avanguardia sui trend, sulle tematiche della formazione in campo digitale, e sulla sostenibilità ambientale.

da sx Vincenzo Aucella presidente Assocoral e Vincenzo Cagnoni presidente IEG

Da sottolineare in primis l’evento che ha aperto la fiera sotto i migliori auspici con la firma dell’accordo tra IEG e Assocoral, l’associazione dei produttori di Coralli e Cammei, volto a valorizzazione il distretto campano e le sue eccellenze artigianali. Protagonista dell’evento Vicentino come ogni anno il Club degli Orafi, che in questa edizione ha dedicato un convegno al “Driving Digital & Technology Innovation in the Jewellery Business ” in cui si è discusso di come  start up innovative nuove tecnologie, virtual reality, blockchain stanno rivoluzionando il mondo e i vari settori del retail ed in modo particolare della gioielleria.

Come nella scorsa edizione il focus sulla sostenibilità e le tematiche etiche si è rivelato uno degli argomenti più caldi e tra i prediletti da tutte le platee dai talks ai convegni,  a partire da VISIO.NEXT, il talk show di apertura intitolato alla “Spreading Sustainability”.

In piena sintonia con il tema della sostenibilità a VicenzaOro si è affrontata anche un’ altra delicata e attualissima questione: quella dei diamanti sintetici. Per la prima volta in fiera  X Diamond, del Gruppo World Diamond Group, ha portato le sue crezioni moderne e di design realizzate utilizzando esclusivamente diamanti sintetici.

Elemento costante a VicenzaOro quello della formazione: seguitissimi i Digital Talks, in   collaborazione  con Confcommercio Federpreziosi e i Gem Talks a cura dell’Istituto Gemmologico Italiano e patrocinati da CIBJO, Borsa Diamanti d’Italia, Confcommercio Federpreziosi e Associazione Gemmologica Italiana.

Digital Talks_Steven tranquilli-min
Steven Tranquilli, direttore di Federpreziosi Confcommercio

Vicenzaoro September è stata l’occasione per presentare anche i prossimi eventi di IEG e in particolare la nuova fiera di Vicenzaoro Dubai che riparte da una moderna campagna di marketing per intercettare differenti  target identificati in  quattro potenziali visitatrici tipo del salone. OItre al BtoB grande rilievo quindi anche al BtoC con un’attenzione particolare all’utilzzo dei social media, come strumento chiave per intercettare un pubblico che spesso non arriva a Vicenzaoro e che trova nell’ evento di Dubai l’approdo ideale per il proprio business e per i prori desideri.

Appuntamento a gennaio con  la prossima edizione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *