di


Istituto Gemmologico Italiano, focus sul diamante

Il prossimo 13 novembre nella sede milanese una giornata di approfondimento con il docente di Mineralogia Fabrizio Nestola

IGI_diamante_seminario-min

Focus sul diamante con l’Istituto Gemmologico Italiano: il prossimo 13 novembre a Milano appuntamento con il seminario: “Diamanti: viaggio al centro della Terra”. L‘IGI Italia ospita nella sua sede in Piazza S. Sepolcro un approfondimento sui diamanti naturali aperto anche ai non soci. A parlarne sarà Fabrizio Nestola, docente di Mineralogia all’Università di Padova, vincitore del premio dell’Accademia dei Lincei come miglior scienziato 2016.

Nestola si è distinto per ricerche e pubblicazioni che gli hanno valso il riconoscimento unanime della comunità scientifica internazionale: i suoi studi si sono concentrati sui diamanti naturali e le loro inclusioni, settori in cui ha ottenuto risultati d’avanguardia (come la determinazione certa della profondità di cristallizzazione di un’olivina intrappolata in un diamante siberiano). E sia l’evoluzione della struttura cristallina in condizioni estreme di pressione e temperatura sia la comprensione delle relazioni di crescita tra diamante ed inclusione (con implicazioni geo-fisiche, dinamiche, chimiche) saranno il fil rouge dell’intervento al seminario organizzato dall’Istituto Gemmologico Italiano.

“I diamanti sono gli unici materiali terrestri capaci di viaggiare da grandissime profondità fino alla superficie terrestre – spiega Nestola -. Inoltre, vengono datati da 3.6 miliardi di anni fino a 90 milioni di anni fornendo preziose informazioni sull’evoluzione geodinamica del nostro Pianeta. Talvolta, i diamanti possono trasportare al loro interno inclusioni di minerali che rappresentano veri e propri frammenti profondi che non potrebbero essere in nessun modo campionati”. In effetti, come documentato dalla rivista Nature, si deve a questo scienziato italiano la scoperta di un’inclusione mineralogica ricca di acqua all’interno di un diamante (ringwoodite) che ha permesso di fornire nuovi dati sul reale contenuto in H2O del nostro pianeta.

“Proprio grazie alla capacità del diamante di raggiungere la superficie terrestre e di trasportare le inclusioni rimaste intatte per miliardi di anni – ha proseguito il docente – stiamo scoprendo scenari totalmente inaspettati sull’interno della Terra e probabilmente siamo solo alla punta dell’iceberg”. Per iscriversi al seminario è possibile scrivere una mail all’indirizzo: [email protected]

www.igi.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *