di


Israel Diamond Exchange, un premio a Gaetano Cavalieri e a Eli Izhakoff

Questa sera i presidenti del Cibjo e del World Diamond Council riceveranno il riconoscimento per lo straordinario impegno a favore dell’industria della gioielleria e dei diamanti

Riceveranno questa sera il riconoscimento ufficiale dell’Israel Diamond Exchange (IDE) in omaggio all’impegno profuso nel settore della gioielleria e dei diamanti: ad essere insigniti del prestigioso premio, Gaetano Cavalieri, presidente della Cibjo, e Eli Izhakoff, presidente del World Diamond Council, entrambi in Israele per i congressi annuali delle rispettive organizzazioni.

A Tel Aviv, infatti, è in corso da ieri il Congresso della Confederazione mondiale della gioielleria e si è appena concluso il nono meeting annuale del WDC.  Questa sera la premiazione: Gaetano Cavalieri riceverà il premio a riconoscimento del suo straordinario contributo al settore internazionale della gioielleria. Dopo numerosi incarichi di rilievo nell’industria orafa italiana, è stato eletto presidente della Cibjo nel 2001 e, tra i tanti meriti, ha quello di aver adottato la responsabilità sociale d’impresa come valore massimo e aver creato relazioni con le principali organizzazioni mondiali, comprese le Nazioni Unite, cui la Confederazione è formalmente affiliata dal 2006.

Eli Izhakoff sarà onorato dall’IDE per il suo servizio e l’impegno nel settore dei diamanti nel corso degli ultimi 33 anni, periodo durante il quale egli ha ricoperto numerosi incarichi come quello di presidente del Diamond Dealers Club di New York, di fondatore e presidente del New York Diamond Steering Committee e tre mandati come presidente della World Federation of Diamond Bourses (di cui è presidente onorario a vita); dal 2000 è presidente fondatore del World Diamond Council, oltre ad essere presidente onorario della Cibjo.

“Nel settore dei diamanti siamo in debito con questi due individui che hanno dedicato la loro carriera a servire gli interessi della nostra comunità d’affari e tutti i nostri stakeholder – ha detto Yair Sahar, Presidente della Israel Diamond Exchange (nella foto d’apertura insieme a Gaetano Cavalieri -. Si può senza esitazione  dichiarare che c’è solo una manciata di persone che ha lasciato un segno duraturo e positivo sul nostro business, e Eli Izhakoff e Gaetano Cavalieri sono certamente due di queste”.

Eli Izhakoff; Nurit Rothman, commerciante di diamanti grezzi e and Yair Sahar

Cavalieri, inoltre, ha ricevuto ieri anche un altro premio: durante la cerimonia di chiusura del meeting del WDC, il presidente della Cibjo è stato insignito dell’Israel Diamond Institute (IDI) League of Honor Award, istituito nel 2007 per onorare leader di tutto il mondo che abbiano contribuito all’industria mondiale del diamante e finora è stato consegnato a capi di stato e di governo.

Cavalieri (nella foto a sinistra, durante la consegna del riconoscimento) è il secondo nome del mondo dell’impresa ad aver ricevuto il riconoscimento dopo Varda Shine.

“Gaetano Cavalieri è un uomo dalle ampie visioni, che vede il futuro e lo abbraccia – ha detto Moti Ganz, presidente dell’Israel Diamond Institute -. La sua leadership nel promuovere la responsabilità sociale e lo sviluppo economico serve da ispirazione all’intera industria dei diamanti e della gioielleria”.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *