di


Invertire la tendenza

Lo  so, l’inversione di tendenza è una cosa maledettamente banale; però è difficile trovare una diversa definizione per il fenomeno di cui s’intende parlare. L’importante – dopo tutto –  è che ci sia una qualche tendenza da invertire.

Ebbene, la  tendenza  c’è, l’inversione anche. Per anni è stato difficilissimo ottenere attenzione e spazi dalle riviste e dai giornalisti della moda. Alla fine il settore Orafo ce l’ha quasi fatta. Come? Più o meno come avevano fatto quelli della moda. Su livelli molto più bassi ma pur sempre degni di attenzione. Difficili da ignorare.

Così, i gioielli e l’oro (quest’ultimo anche per la costante crescita di valore e per il suo ruolo nel panorama dell’economia internazionale, oltre che per il fenomeno del Compro Oro) hanno colmato pagine di giornali illustri, che, a quel punto, hanno pubblicato articoli e servizi di giornalisti e fotografi prestigiosi. Prima rifiutavano, ora talvolta offrono. Forse non sarebbe male se i responsabili della comunicazione orafa, genericamente intesa, tirassero fuori un paio di idee per capitalizzare  questa inconsueta “appetibilità”, del settore. Tutti insieme, insomma, potremmo farla durare nel tempo.


2 commenti

  1. Giuseppe Aquilino says:

    Caro dott. Gianni, giustissime le sue osservazioni, credo che a dare l’avvio a tutto ciò ci sia stato l’impegno costante della Federazione che rappresento, quindi avendo noi incaricatovi quale ufficio stampa, non mi resta che augurarLe buon lavoro. Noi ci saremo sempre a fornirvi tutte le notizie utili. Cordialmente Giuseppe Aquilino.


  2. gianni roggini says:

    Caro Presidente,
    La ringrazio del messaggio. Credo che il “segreto” del successo risieda nell’abbinamento intelligente e sensibile di quelle due paroline: impegno costante.
    Cordialmente. Gianni Roggini


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *