di


International Jewellery Show di Hong Kong, forte la presenza italiana

Italia protagonista alla Fiera di Hong Kong, l’International Jewellery Show iniziato il 4 marzo e conclusosi ieri presso il Convention and Exhibition Centre, che quest’anno è stato visitato da oltre 37mila operatori.

Partecipazione collettiva per 118 aziende italiane organizzata dall’Istituto per il Commercio Estero, nello stesso spirito di collaborazione che ha voluto l’Italia – per il decimo anno consecutivo primo maggior fornitore europeo di gioielleria per Hong Kong e primo in assoluto per i gioielli in oro – come Partner Country della fiera. Alla cerimonia di apertura ha preso parte anche il Consigliere per l’Internazionalizzazione della Federorafi, Luigi Marostica, protagonista anche di un seminario dedicato all’anima dell’eccellenza italiana.

Presente anche una delegazione della Federazione nazionale dettaglianti Orafi, partecipazione organizzata in collaborazione con l’Hong Kong Trade Development Council.

L’International Jewellery Show (record di 2.800 espositori provenienti da 46 paesi) ha registrato durante quest’edizione un +16% nel numero di visitatori, in particolare +23% per i visitatori esteri. Forte la presenza degli Stati Uniti (+22%), della Svizzera (+6%) e della Francia (30%), ma anche imponente la partecipazione di Cina, India, Russia, Brasile e Giappone. Registrata tra gli espositori una maggiore fiducia nel mercato rispetto all’anno scorso ma soprattutto il ruolo della fiera come luogo ideale di costruzione delle nuove tendenze.

L’evento fieristico ha dedicato largo spazio anche al design: due i concorsi, la 12esima edizione della Hong Kong Jewellery Design Competition, con due premi tra cui uno per studenti, e l’International Jewellery Design Excellence Award 2011 (IJDE Award), che ha visto trionfare un designer russo, Ilgiz Fazulzyanov.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *